Mafie al nord a 30 anni dalle stragi. Stasera se ne parla a Cressa

La serata è organizzata da Libera Novara in collaborazione con il Comune e l’associazione Avviso Pubblico

In occasione dell’anniversario della strage di via D’Amelio avvenuta il 19 luglio 1992, in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e gli uomini della scorta, Libera Novara organizza una serata per ricordare le vittime e al tempo stesso analizzare il fenomeno delle infiltrazioni mafiose nel Nord del Paese. L’incontro, dal titolo «Mafie al Nord: una riflessione a 30 anni dalle stragi», è in programma oggi, lunedì 18 luglio alle 21, al circolo dei lavoratori di Cressa, in via Martiri 18.

Organizzato in collaborazione con il Comune di Cressa e l’associazione Avviso Pubblico (nata nel 1996 per riunire gli amministratori pubblici che si impegnano a promuovere la cultura della legalità democratica) l’incontro sarà introdotto dal sindaco Mauro Gattoni e moderato da Alessandro Zonca: interverranno i consiglieri regionali Domenico Rossi e Diego Sarno, quest’ultimo coordinatore regionale di Avviso Pubblico, e il referente provinciale di Libera Ryan Coretta, i cui interventi affronteranno il tema da diverse prospettive.

«Siamo fermamente convinti – dicono da Libera Novara – che non esista memoria senza impegno ed è per questo che vogliamo legare il ricordo delle vittime innocenti delle stragi di Capaci e di via D’Amelio all’impegno sul nostro territorio».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL