Attualità

Lo sfogo di Bugo: «Morgan mi ha insultato dietro le quinte»

La versione del cantante novarese durante la conferenza stampa di oggi al Teatro Ariston: «È successo tutto in cima alle scale, un minuto prima di entrare»

Lo sfogo di Bugo: «Morgan mi ha insultato dietro le quinte». L’ormai nota vicenda che in poche ore ha fatto il giro d’Italia, quella che ha visto l’eliminazione da Sanremo del duetto Morgan Bugo dopo che quest’ultimo ha abbandonato il palcoscenico durante l’esibizione (leggi qui), per ora ha visto un chiarimento solo da parte del cantante novarese Cristian Bugatti il quale, durante la conferenza stampa di oggi pomeriggio al Teatro Aristion, ha raccontato la sua versione: «In cima alle scale, un minuto prima di uscire, Morgan ha cominciato a insultarmi con appellativi del tipo sei un dilettane, una m…, un figlio di p… se l’è persino presa con mia moglie. Vicino a noi c’erano due tecnici di scena della Rai che hanno sentito tutto, io non ho mai replicato. Quando ci hanno chiamati per uscire, era talmente sconvolto che non sapevo cosa fare».

 

 

Bugo sostiene, inoltre, di essere ignaro del cambio di testo della canzone da parte di Morgan: «Non sapevo – ha proseguito – mi sono reso conto solo quando ha pronunciato la prima frase “Le brutte intenzioni, la maleducazione, la tua brutta figura” di quello che stava facendo: ho notato solo allora i fogli con le parole e ho deciso di andarmene».

Un gesto che, sembra, costerà al duo anche una penale. Alla domanda “Ti rendi conto che il tuo gesto potrebbe avere anche delle conseguenze economiche” Bugatti ha risposto: «In quel momento non ho pensato ad altro che andarmene. Morgan stava pronunciando offese nei miei confronti, non potevo stare lì. Sapevo che avrei creato un problema alla Rai, infatti voglio chiedere scusa ad Amadeus. Perchè non mi piacciono le pagliacciate e non volevo fare scenate davanti a tutti».

Articoli correlati

Il “mistero” del novarese Bugo squalificato da Sanremo

 

[photo credit Rai News]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati