L’appello dei sindacati alla Regione per i lavoratori di commercio e servizi

«Ci rivolgiamo al presidente della Regione Piemonte per decidere affinché le attività commerciali si uniformino tutte a rispettare quanto abbiamo proposto: riduzione del nastro orario di apertura, chiusura domenicale, contingentamento della clientela su criteri di massima prudenza, regolare sanificazione degli ambienti, installazione di pannelli di plexiglass alle casse e dotazione di dispositivi di protezione individuale adeguati a tutti i lavoratori».

 

[the_ad id=”62649″]

 

Misure che, con forza, avevano invocato solo qualche giorno fa Stella Cepile (Filcams Cgil), Mattia Rago (Fisascat Cisl) e Lucia Di Iorio (Uiltucs Uil), in un documento unitario e che hanno trovato accoglimento e condivisione oggi da parte del sindaco di Novara, Alessandro Canelli, e presidente della Provincia, Federico Binatti.

«Sul nostro territorio assistiamo quotidianamente al mancato o insufficiente rispetto delle misure adottate per limitare e contenere la diffusione del Covid 19 – dicono i sindacalisti –  E queste nostre richieste hanno anche lo scopo di contenere il contagio e quindi vanno a beneficio della cittadinanza e in aiuto al grande lavoro che quotidianamente svolge tutto il personale sanitario».

«Noi – concludono -ncontinueremo ad essere in prima linea per la difesa di questa parte del mondo del lavoro che nel paese non trova considerazione e che nel garantire servizi ad una intera comunità nazionale rischia tutti i giorni la propria salute».

 

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *