Il Pride torna a Novara. «Il patrocinio del Comune? Valutiamo se chiederlo»

NovarArcobaleno, Agedo e Colletiv Bruna hanno presentato la terza edizione che si chiamerà "La queerta dose"

Il Pride torna a Novara con la terza edizione in programma per il prossimo 25 giugno. A promuovere la manifestazione a sostegno della comunità LGBTQIAP+ ci sono, come sempre, NovarArcobaleno, Agedo e Collettiv Bruna in collaborazione con il Comitato Antifascista Novarese, Ensemble Company, SerMais, Collettivo Marielle, Collettivo per la parità intersezionale e Amnesty International.

«Dopo le ultime elezioni comunali – hanno detto durante la presentazione Alessandro Antonini di NovarArcobaleno, Monia D’Addio e Marco Frassini, presidente e consigliere di Agedo – abbiamo assistito al riemergere di posizioni conservatrici e reazionarie. Questo evento vuole richiamare l’attenzione sulla situazione attuale e liberare Novara dal perbenismo che la circonda. Lo dice anche il nome che abbiamo voluto dare a questa terza edizione: “La queerta dose” dove queer è il fattore necessario in questa città».

L’evento clou è in programma il 25 giugno, ma sarà preceduto da una Pride week dal 18 al 24: «Non abbiamo ancora un calendario di manifestazioni – hanno proseguito i tre rappresentanti – e oltre a queste giornate, vogliamo organizzare anche una serie di manifestazioni pubbliche per arrivare preparati a giugno. Per il 25 la nostra idea è di riproporre il corteo, ma bisognerà capire quale sarà la situazione epidemiologica».

Da domani, 23 febbraio, inizierà la raccolta di adesione associazioni, enti, partiti che vogliono sostenere il Pride. Per adedire alla raccolta fondi cliccare il seguente link buonacausa.org/cause/novara-pride-2022

Le due edizioni precedenti non avevano ottenuto il patrocinio del Comune di Novara: «Nelle prossime settimane valuteremo se chiederlo anche per quest’anno oppure no. Il dialogo con l’istituzione sarà inevitabile, così come con la Provincia e la Regione» hanno concluso.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL