Farmaci: le ricette arrivano via mail o via sms

Via sms oppure via mail: le ricette mediche si ritirano virtualmente così, non serve più passare fisicamente dal proprio medico.

A deciderlo un’ordinanza del dipartimento di Protezione civile inviata ad aziende sanitarie, medici di Medicina generale e farmacia, e recepita dal Regione.

Con questo nuovo metodo si evita un passaggio e così un’eventuale possibilità di contagio.

 

[the_ad id=”62649″]

Al momento della generazione della ricetta elettronica l’assistito può chiedere al medico il rilascio del promemoria dematerializzato, ovvero l’acquisizione del numero di ricetta elettronica tramite: trasmissione in allegato a un messaggio di posta elettronica certificata oppure ordinaria; oppure comunicazione con SMS o Whatsapp; terza opzione comunicazione telefonica da parte del medico prescrittore.

Nella stessa ordinanza vengono disciplinate anche tutte le modalità operative per le farmacie e per le Asl per i farmaci distribuiti in modalità diverse dal regime convenzionale e per i medicinali che richiedono un controllo ricorrente dei pazienti.

I piemontesi che hanno attivato il Fascicolo sanitario elettronico (Fse) possono inoltre consultare la ricetta dematerializzata accedendo a: http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/salute/servizi/943-ricette-dematerializzate

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *