Diffondere la cultura del dono tra i più piccoli. Il nuovo progetto di Fondazione Comunità Novarese

Iniziativa sperimentale che coinvolge otto classi di scuole primarie del novarese

Un progetto di Fondazione Comunità Novarese che si rivolge alle scuole primarie del territorio e che ha lo scopo di diffondere la cultura del dono tra i più piccoli. Si chiama “ABCDono” e, in questa prima fase sperimentale, sono stati coinvolti gli alunni e le alunne di otto classi di scuole primarie della provincia di Novara in un percorso di incontri tematici: gli istituti comprensivi cittadini Bottacchi, Rita Levi Montalcini e Duca D’Aosta oltre a Borgomanero 2, San Giulio di San Maurizio d’Opaglio e Guido da Biandrate di Casalino.

«È la prima volta che la Fondazione propone un progetto in prima persona e lo fa rivolgendosi alle scuole – ha commentato il presidente di Fcn, Davide Maggi -. Siamo sempre abituati a scambiare qualcosa in cambio di qualcos’altro; esistono, invece, altre forme di dono: quella per il piacere di farlo è la forma più naturale perché rappresenta l’altruismo, caratteristica tipica dell’essere umano e che permette alla comunità di crescere. Se si vuole costruire una buona comunità bisogna sviluppare il senso del dono che consente di accrescere fiducia, rispetto e riconoscimento degli altri. Questo investimento deve partire dai più piccoli».

Tutto il materiale è stato prodotto appositamente per il progetto. Ogni classe avrà a disposizione un diario di bordo che conterrà il racconto inedito dello scrittore Alessandro Barbaglia, corredato dalle illustrazioni di Valeria Belloro insieme a tutte le schede delle attività, suddivise per moduli e parole chiave.

Protagonista del racconto di Barbaglia è il piccolo Oscar Opeiro, «un bambino a cui i genitori hanno dato tantissimi nomi e che affronta numerose avventure per conoscere le sue radici» ha spiegato l’autore.

Il progetto viene realizzato in collaborazione con l’associazione I CreAttivi e con il museo Ma*Ga di Gallarate. «Abbiamo ampliato il nostro team perché ci siamo accorti che non avevamo esperienza sul tema del dono e, invece, sarà indispensabile far passare i messaggi in modo corretto – ha spiegato il responsabile dei CreAttivi, Davide Dagosta -. Sarà anche interessante raccogliere gli stimoli che ci verranno dati dai bambini. Abbiamo scelto sei parole chiave che faranno da filo conduttore per tutti gli incontri da programma di volta in volta a seconda delle esigenze delle scuole. Un’iniziativa sperimentale che in futuro dovrà essere una prassi».

A fine maggio, al termine del progetto, sarà organizzata una grande festa aperta a tutta la città e in particolare alle famiglie con i bambini.

Chiunque può contribuire a diffondere la Cultura del Dono tra i più piccoli, rendendo possibile il percorso di ABCDono per un numero sempre maggiore di classi della provincia di Novara. Per donare: bollettino postale – versamento su c/c n° 18205146; bonifico bancario su conto Banco Posta a favore di Fondazione Comunità Novarese onlus codice IBAN IT63 T07 6011 0100 0000 1820 5146; conto Paypal intestato a Fondazione Comunità Novarese onlus all’indirizzo donare@fondazionenovarese.it.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni