Dalla Regione 25 milioni di euro per sostenere gli affitti

Lo stanziamento statale è di 23 milioni di euro più 2 di bonus riservati al Piemonte. Novara si "aggiudica"1 milione di euro

La Giunta regionale ha ripartito ai 71 Comuni capofila i 25 milioni di euro del Fondo alla locazione privata. Lo stanziamento statale è di 23 milioni di euro più 2 di bonus riservati al Piemonte per il sostegno all’abitazione fornito anche con il finanziamento delle Agenzie sociali. Rispetto all’edizione del 2021 ci sono 4 milioni in più.

I fondi verranno poi distribuiti dai Comuni capofila a tutti gli altri centri del territorio, a seconda delle necessità. In base alle prime simulazioni, ancora provvisorie e al ribasso, è realistico prevedere che come minimo alla provincia di Alessandria andranno 1,1 milioni, a Biella 300.000 euro, ad Asti 600.000 euro, a Cuneo 1,5 milioni, a Novara 1 milione, a Torino circa 17 milioni, a Vercelli 300.000 euro, al VCO 250.000.

L’assessore regionale alla Casa commenta che questa operazione permetterà di sostenere in modo concreto i piemontesi nel difficile percorso che si troveranno ad affrontare nei prossimi mesi, in quanto l’aumento dei costi dell’energia andrà a colpire soprattutto le fasce più deboli della popolazione. Così, insieme ad altre misure ad oggi in fase di studio, questi 25 milioni andranno a sostenere chi paga l’affitto nel mercato privato e versa in condizioni di oggettiva difficoltà. Lo scorso anno ad usufruire della misura erano state 18.000 famiglie piemontesi.

Una volta perfezionata la ripartizione esatta, i 71 Comuni capofila dovranno aprire i bandi per almeno 30 giorni da ottobre a dicembre 2022. I cittadini interessati dovranno quindi interfacciarsi con i Comuni e controllare anche i siti istituzionali degli enti pubblici.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni