Dal Rotary Club Val Ticino una donazione per la terapia intensiva neonatale

“Abbracci di suoni” è il libro che è stato donato, in numerose copie, dal Rotary Val Ticino alla terapia intensiva neonatale

“Abbracci di suoni” è il libro che è stato donato, in numerose copie, dal Rotary Val Ticino alla terapia intensiva neonatale (diretta dalla dott.ssa  Maria Rita Gallina) dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Novara.

«E’ un progetto – hanno spiegato Carmen Ceffa e il presidente del Rotary Val Ticino Felice Invernizzi – che contiene tracce che partono da prima della nascita e accompagnano tutto il percorso di mamma e papà verso un figlio che dovrebbe essere ancora nella pancia e invece è già stato fatto nascere. E’ un dono che conferma quanto ci teniamo a stare vicini ai più piccoli».

La conferma dell’importanza del libro è venuta  anche dalla dott.ssa Gallina: «Tutti gli studi confermano quanto il prestare attenzione (con musicoterapia, odori e sapori) ai più piccoli sia fondamentale nell’aiutarli nella loro battaglia quotidiana».

Un ringraziamento per l’impegno costante del Rotary Val Ticino per l’Aou di Novara è arrivato dal direttore generale, il dott. Gianfranco Zulian.

Il libro è di Maria Cannata, con illustrazioni di Alessandra Lazzarin.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni