Corsi di alfabetizzazione per 400 studenti ucraini delle scuole novaresi

Un progetto di Fondazione Comunità Novarese in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale

Oltre ai 290 mila euro per 13 progetti, erogati attraverso i bandi di Fondazione Cariplo (leggi qui), Fondazione Comunità Novarese ha attivato una raccolta fondi di 56 mila euro, attraverso il Fondo Emergenza Ucraina, per i corsi di alfabetizzazione destinati a studenti di origine ucraina giunti sul territorio italiano dopo lo scoppio della guerra.

Un progetto che nasce dalla collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale; sono circa 400 gli studenti ucraini accolti e inseriti nel percorso di studi che frequentano dieci istituti comprensivi della provincia: Bottacchi, Rita Levi Montalcini, Achille Boroli, Duca D’Aosta, Contessa Tornielli Bellini, liceo delle Scienze Umane Bellini e liceo artistico musicale e coreutico Felice Casorati di Novara oltre al Giuseppe Curioni di Romagnano Sesia, Borgomanero 1 di Borgomanero e San Giulio di San Maurizio d’Opaglio.

«Grazie a questa iniziativa possiamo dare il via ad attività di sostegno allo studio e alfabetizzazione in lingua italiana – ha commentato la dirigente scolastica Loreta Guacci -. La scuola è il luogo della condivisione e chi riceve il dono sarà messaggero della cultura della solidarietà».

Per promuovere l’inclusione all’interno del “gruppo classe” e agevolare l’apprendimento delle materie di studio, grazie al contributo di FCN è stato possibile garantire agli studenti lezioni di alfabetizzazione e potenziamento della lingua italiana e sostegno allo studio e alla comprensione delle materie del percorso didattico attraverso ore extra di lavoro di docenti interni agli istituti. Grazie alla collaborazione con Caritas Diocesana di Novara, inoltre, a due studentesse ucraine al Liceo delle Scienze Umane “Bellini”, in situazione di particolare fragilità, sono stati anche donati libri di testo e due tablet. Inoltre, per gli studenti di nazionalità ucraina, accolti dagli istituti scolastici, grazie alla collaborazione che FCN ha in essere con Caritas Diocesana di Novara e con l’agenzia formativa Filos Formazione di Novara, sono stati attivati percorsi di mediazione linguistica, come supporto all’interno della classe e alla comprensione della lingua italiana.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni