Cnvv, Consorzio di “San Giulio”: una “tavola rotonda” per parlare dei mercati energetici

Incontro fissato per lunedì 23 maggio anche in diretta streaming

Lunedì 23 maggio 2022, alle 18, il Consorzio “San Giulio”, la società per i servizi energetici di Confindustria Novara Vercelli Valsesia (Cnvv), organizza, al termine della sua Assemblea annuale, una tavola rotonda dedicata alle prospettive dei mercati energetici, che potrà essere seguita in streaming registrandosi nell’area “Eventi” del sito www.cnvv.it entro il prossimo 20 maggio.

All’incontro, moderato dal giornalista di Radio 24-Il Sole 24 Ore Maurizio Melis, interverranno Davide Tabarelli, presidente di Nomisma Energia, Massimo Beccarello, Senior Advisor Transizione energetica di Confindustria, Renato Ornaghi, presidente di Energy Saving Spa e Aurelio Regina, delegato per la Transizione energetica e presidente del Gruppo tecnico Energia di Confindustria. «Il conflitto tra Russia e Ucraina – ha spiegato il presidente del “San Giulio”, Marco Dalla Rosa – ha acuito la già grave situazione dei mercati energetici, generando per le imprese un elevatissimo incremento dei costi dell’energia elettrica e del gas, oltre a portare una grande incertezza sulle somministrazioni future. Approfondiremo queste tematiche con alcuni tra i più qualificati esperti a livello nazionale, con l’obiettivo di ottenere un quadro più possibile realistico su quanto ci attende anche nel medio-lungo termine».

Il Consorzio “San Giulio” è nato nel giugno 1998 ed è attivo in particolare per gli approvvigionamenti di energia elettrica e di gas naturale. Ogni anno riceve proposte di fornitura dai principali operatori del mercato, tra i quali sceglie con chi sottoscrivere contratti di somministrazione che consentano i più significativi ed esclusivi vantaggi, economici e gestionali, per le aziende sue aderenti. Il consumo complessivo annuale di energia elettrica dei 350 contatori attualmente gestiti dal Consorzio è di quasi 330 GWh, mentre le utenze incluse nel contratto consortile per la fornitura di gas naturale sono 250, con un volume complessivo di oltre 58.000.000 mc. Grazie al Consorzio, che è stato il primo in Italia ad essere costituito e a raggiungere l’operatività, un grande numero di imprese ha beneficiato dei vantaggi della liberalizzazione del mercato elettrico fin dai suoi inizi, nel 1999.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL