Assa: re Biscottino e regina Cuneta testimonial del progetto “Bottigliolio”

In occasione della loro visita agli alunni della Scuola primaria “Collodi” di Pernate, dell’Istituto Comprensivo Bellini di Via Vallauri, esprimendo plauso per l’iniziativa di educazione ambientale in corso, hanno voluto loro stessi compiere il gesto di conferire nell’apposito contenitore una bottiglia di olio vegetale esausto da cucina domestico raccolto in famiglia, un gesto semplice ma di grande valenza per l’ambiente. “Il Bottigliolio va a scuola” è un progetto di educazione ambientale che coinvolge le studentesse e gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Novara in una sfida a raccogliere il maggior quantitativo di bottiglie d’olio esausto da cucina.

I “regnanti” del Carnevale novarese hanno sottolineato quanto sia «importante che le nuove generazioni imparino da subito a conferire in modo corretto e differenziato tutti i tipi di rifiuti». 

«Ringraziamo re Biscottino, la regina Cunèta e la loro corte per essersi fatti portavoce del progetto “Bottigliolio” – ha dichiarato il presidente di Assa Yari Negri – In questo tempo di Carnevale in cui tradizionalmente, specie nelle cucine delle nonne, si friggono frittelle e chiacchiere, il loro gesto amplifica l’invito che rivolgiamo a tutte le famiglie ad introdurre la raccolta dell’olio vegetale esausto da cucina nelle abitudini quotidiane».

«Raccogliere l’olio vegetale esausto da cucina prodotto dalle famiglie, conferendolo negli appositi contenitori, significa infatti contribuire a preservare le acque dei nostri fiumi e dei nostri mari e a dare nuova vita a un rifiuto fondamentale nella creazione di nuova materia adatta a produrre lubrificanti, biodiesel, tensioattivi e saponi», ha evidenziato il presidente di Assa.

«Siamo molto contenti del sostegno delle maschere novaresi, tanto amate dai bambini, al nostro progetto con il quale coinvolgiamo proprio le giovani generazioni che possono davvero garantire il cambio di rotta nel processo di differenziazione dei rifiuti e di maggiore rispetto dell’ambiente – ha sottolineato il direttore generale di Assa, Alessandro Battaglino – Solo i bambini e i ragazzi fino alle scuole secondarie di primo grado, infatti, possono modificare, in modo radicale, le abitudini che le generazioni successive hanno fatto diventare consuetudini».

«Un sinergico connubio, in quanto Assa – ha proseguito il direttore Battaglino – è partner operativo del Carnevale provvedendo al servizio di spazzamento durante e dopo la sfilata e la manifestazione».

Leggi anche: Assa: incontri nelle scuole sul ciclo dell’olio

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Assa: re Biscottino e regina Cuneta testimonial del progetto “Bottigliolio”