Asl Novara: un convegno sull’integrazione fra ospedale e territorio

L’intento degli organizzatori è, da un lato, fare il punto sulla situazione esistente e, dall’altro, proporre soluzioni affinché il cittadino possa superare i disagi in cui spesso si trova

Integrazione tra ospedale e territorio a beneficio del cittadino – Quali difficoltà e quali le soluzioni?” è il tema del convegno organizzato dalla Sezione di Novara dell’Associazione Nazionale Medici Cattolici italiani in occasione della Giornata del Malato 2023: l’appuntamento è per sabato 11 febbraio, alle 11, presso l’Aula Magna dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Novara.

L’intento degli organizzatori è, da un lato, fare il punto sulla situazione esistente e, dall’altro, proporre soluzioni affinché il cittadino possa superare i disagi in cui spesso si trova. L’alta qualità e professionalità di chi interverrà al convegno è garanzia che si possa andare oltre la semplice relazione per arrivare a un confronto che sia di grande utilità per la risoluzione delle problematiche esistenti. L’emergenza-Covid ha insegnato in quale direzione muoversi ed è bene essere pronti nella malaugurata ipotesi di un’altra epidemia.

«L’integrazione tra ospedale e territorio – ha affermato il direttore generale dell’Aou, il dott. Gianfranco Zulian (in foto) – rappresenta la nuova e decisiva sfida del Sistema sanitario nazionale. Un convegno come quello organizzato dall’Associazione Nazionale Medici Cattolici italiani può rappresentare un passo importante nella giusta direzione».

«Convegni, come quello promosso dall’Associazione Nazionale Medici Cattolici italiani, consentono di portare alla ribalta l’importanza dell’integrazione tra ospedale e territorio e valorizzare le azioni intraprese tra l’Asl Novara e l’Azienda ospedaliero universitaria Maggiore della Carità  che, grazie alla solida sinergia in essere consolidano una rete socio-sanitaria che risponde ai bisogni di salute del territorio e che garantirà i servizi sanitari nei prossimi anni. In questo quadro la recente attivazione della COT (Centrale Operativa Territoriale) di Trecate per i Distretti di Novara e Ovest-Ticino sta dimostrando una proficua collaborazione per una risposta migliore ai bisogni dei cittadini»ha affermato il girettore Generale dell’Asl Novara Angelo Penna.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Asl Novara: un convegno sull’integrazione fra ospedale e territorio