Il Lions club Novara Ticino dona 1800 euro alla parrocchia di Sant’Agabio

La donazione è stata consegnata al parroco don Massimo Volpati durante la serata conviciale che ha ospitato anche due dirigenti di Banca Aletti

Nell’immancabile cornice della sede di Caltignaga, presso l’Osteria Contemporanea di Gianpiero Cravero, si è tenuto nella serata di giovedì 17 febbraio il decimo meeting dell’anno Lionistico 2021/2022 del Lions Club Novara Ticino. La serata ha avuto come ospiti il parroco del quartiere di Sant’Agabio don Massimo Volpati e due dirigenti di Banca Aletti, il manager Roberto Durante e il dott. Alessandro Stanzini, relatore della serata.

L’incontro, dopo i tradizionali saluti di benvenuto e le presentazioni, si è aperto con la consegna del presidente del Lions Club Novara Ticino Gianstefano Puliatti del contributo di 1.800 euro a don Massimo Volpati. Donazione che il Club ha deciso di erogare alla parrocchia di Sant’Agabio come sostegno a urgenti lavori di ammodernamento e ristrutturazione dei locali parrocchiali. Don Volpati, da poco insediatosi nella posizione di parroco di Sant’Agabio, ha ringraziato i presenti del contributo e ha promesso il posizionamento nei locali della casa parrocchiale di una targa, quale testimonianza della vicinanza del Club.

E’ stata poi la volta di Roberto Durante, responsabile dell’area Nord Ovest di Banca Aletti, che ha illustrato la missione dell’Istituto, appartenente al Gruppo Banco BPM, e l’attività di Private Banking da essa svolta, introducendo poi il relatore Alessandro Stanzini, responsabile della ricerca economica e della strategia di marketing della Banca. Stanzini ha svolto una interessante presentazione della situazione corrente dell’economia italiana anche in confronto con quella delle principali economie del mondo. Una posizione che vede l’Italia molto meglio posizionata rispetto al trascorso pre-Covid. Paradossalmente la pandemia e le reazioni alla medesima delle Banche Centrali, hanno contribuito a dare un grande impulso alla crescita economica recente.

Stanzini ha anche commentato l’andamento di alcune aree economiche e ha tratteggiato quelle che avranno la possibilità di accelerare la crescita, con evidenti positivi risvolti dei valori di borsa delle società che operano o opereranno in quelle aree. Molte sono state le domande rivolte dai presenti che si sono spinti anche a chiedere la sua visione del fenomeno criptovalute. La posizione di Stanzini, a questo rispetto, è stata di un cauto pessimismo in considerazione che se è vero che sono sempre più popolari, ha anche messo in guardia, tenendo conto che non hanno una base sottostante concreta e misurabile e che sono quindi suscettibili di variazioni anche importanti di valore. Dopo il consueto dono di alcuni omaggi del Club Novara Ticino a ricordo della serata, il presidente Gianstefano Puliatti ha dato il tradizionale tocco di campana che ha chiuso la simpatica e interessante serata.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL