Volley, la Igor di B1 cede a Settimo ma è comunque in finale dei playoff. In serie C il Pizza Club Issa pronto per la supersfida con il Lingotto

Le ragazze di Ingratta sono sconfitte dalla Lilliput dopo il set di spareggio ma ottengono ugualmente il “pass” per la finale grazie al successo conseguito nella partita di andata. In C femminile sempre percorso netto per il Pizza Club Issa e sabato gara della verità contro il sestetto torinese

La Igor Agil sfiora l’impresa ma avanza comunque nei playoff per la promozione in serie A2. Le ragazze di Matteo Ingratta, nella seconda gara di sabato sera alle porte di Torino, hanno ceduto 3-1 al cospetto della Lilliput Settimo (stesso risultato con la quale le novaresi si erano aggiudicate il primo match sette giorni prima a Trecate) rendendo necessario il set di spareggio che ha finito con il premiare le padrone di casa 15-12. Lilliput avanti e Igor fuori, anche se fin da subito sono apparse concrete le possibilità di un ripescaggio. Il regolamento prevede infatti che le due migliori perdenti delle semifinali vengano inserite comunque nel completamento del quadro. Dopo un’attesa di qualche ora la conferma è avvenuta nella giornata di ieri. Grazie proprio al 3-1 della gara di andata la Igor ha ottenuto il “pass” per proseguire la sua avventura.

Venendo alla seconda fase dei tornei regionali di serie C, nel femminile continua senza sosta la marcia del Pizza Club Issa (nella foto). Le ragazze di Simone Cavazzini dopo essersi aggiudicate per 3-0 il match che le vedeva opposte nel turno infrasettimanale del 2 giugno al Canavese Ivrea, si sono ripetute sabato sera andando a vincere sempre in tre set (doppio 25-13 e 25-17 conclusivo) il derby di Romagnano Sesia sul Pavic. Alle giallo-nere hanno prontamente replicato le torinesi del Lingotto, che però, dopo il 3-0 su Omegna, nella gara dell’ultimo weekend sono state costrette a lasciare la frazione d’apertura alle giovani “igorine” di Valeria Alberti. Alla fine il Lingotto ha prevalso 3-1 (13-25, 25-22, 25-16 e 25-14 il dettaglio) ma quel set lasciato per strada consente alla Issa di sentirsi “più prima”, potendo ancora vantare un percorso “netto”, fatto di 5 vittorie appunto, ma con 15 frazioni vinte e nessuna persa. Il tutto in previsione dell’atteso face-to-face in programma nella giornata conclusiva alla palestra “Peretti”, sabato prossimo 12 giugno, quando sarà ospite proprio il Lingotto.

Detto che la Vega Rosaltiora ha fatto suo il “derby dei laghi” con San Maurizio d’Opaglio (3-0 per le verbanesi), che Bellinzago ha fatto sua al tie-break la sfida con il Cus Collegno, che la Direma Team è riuscita a strappare un set alle biellesi della Bonprix e che Omegna ha dovuto cedere 3-0 a Ivrea, nel settore maschile il Volley Novara ha dovuto faticare non poco per ottenere una vittoria al quinto set sul terreno di Cirié (17-25, 25-23, 25-20, 23-25 e 13-15 la sequenza del punteggio), mentre la “lepre” Santhià ha ottenuto l’ennesimo 3-0, questa volta sul terreno del Cus Torino. Vittoria in tre set per l’Altiora Motty su Moncalieri e sconfitta per 3-1 della Laica Arona a Venaria.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: