Itinerari e luoghi Tempo libero

Le residenze storiche aprono per una giornata. Quattro sono nel novarese

Domenica 4 ottobre si celebra la Giornata nazionale delle dimore storiche italiane. Sul territorio si potrà visitare gratuitamente il Castello Dal Pozzo a Oleggio Castello, a Boca Casa Cobianchi e il Podere ai Valloni, a Orta Villa Motta

Il 4 ottobre aprono al pubblico le dimore storiche di Piemonte e Valle d’Aosta in occasione della decima edizione Giornata nazionale delle dimore storiche italiane. Ville, castelli, palazzi, parchi ed una vigna storica in tutto 27 le proprietà sul terrirorio di Piemonte e Valle D’Aosta.

Nel novarese aprono il Castello Dal Pozzo a Oleggio Castello, costruito su un castrum romano e dal Mille caposaldo dei Visconti che da qui mossero al dominio della Signoria di Milano; a Boca Casa Cobianchi, residenza di una famiglia dai tanti esponenti illustri alla sua prima Giornata Nazionale ADSI, e il Podere ai Valloni e storica azienda del pregiato vino Boca doc, all’interno del Parco Naturale del Monte Fenera e del Geoparco Valgrande Valsesia; Orta San Giulio, Villa Motta, affacciata sul lago e immersa in un parco concepito per essere fruito tutto l’anno.

Ognuna ripercorrerà le vicende che l’hanno vista protagonista, offrendo in molti casi anche piccoli eventi collaterali, degustazioni di vini o di prodotti delle aziende agricole ad esse connesse, così da intercettare gli interessi di un pubblico di ogni età.

 

 

«In un anno così complesso è stato deciso di rinviare per la prima volta all’autunno la Giornata Nazionale, evento per noi estremamente importante per la sensibilizzazione sull’importanza che hanno le Dimore Storiche vincolate per il patrimonio storico artistico italiano” dichiara – spiega Alessandro Gosztonyi, presidente ADSI Sezione Piemonte e Valle d’Aosta -. È triste constatare come nessuno dei piani di recupero previsti ci aiuti a preservare integro questo patrimonio, quando noi proprietari, con l’atto di vincolo imposto dallo Stato, siamo obbligati alla salvaguardia di questi beni monumentali senza avere in cambio nessun tipo di supporto. Senza contare che il loro mantenimento può salvare, in particolare in questo delicato momento economico, piccole imprese ed artigiani, nonché aprire nuove prospettive ai giovani».

Per garantire il rispetto delle norme di sicurezza vigenti quest’anno è pero necessario prenotare la propria visita. La Giornata Nazionale ADSI di domenica 4 ottobre permetterà ai visitatori di accedere gratuitamente dalle 10.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30. Tutte le informazioni relative a orari, modalità di apertura delle singole dimore e alle prenotazioni sono disponibili sul sito di ADSI al link https://www.associazionedimorestoricheitaliane.it/visite_giornata_nazionale.php

Di seguito l’elenco delle residenze aperte al pubblico gratuitamente.

Novara: Podere ai Valloni – Boca, Casa Cobianchi – Boca, Castello Dal Pozzo – Oleggio Castello, Villa Motta – Orta San Giulio.

Torino: Palazzo Castelvecchio – Bricherasio, Castello Provana di Collegno – Collegno, Villa Richelmy – Collegno, Castello Galli della Loggia – La Loggia, Casa Lajolo – Piossasco, Parco Castello di Sansalvà – Santena, Castello di Marchierù – Villafranca Piemonte, Palazzotto Juva – Volvera, Villa d’Aglié – Torino.

Alessandria: Castello di Borgo Adorno – Cantalupo Ligure, Palazzo Gozzani di Treville – Casale Monferrato, Villa La Marchesa – Novi Ligure, Castello di Rocca Grimalda – Rocca Grimalda, Villa La Scrivana – Valmadonna.

Asti: Palazzo Gazelli – Asti, Castello di Calosso d’Asti – Calosso d’Asti, Castello di Montemagno – Montemagno, Tenuta Alfieri di Sostegno – San Martino Alfieri.

Cuneo: Tenuta Berroni – Racconigi, Casa Silvio Pellico – Ass.ne Le Case della Memoria Saluzzo,
Casa Augusto e Anna Radicati di Marmorito – Ass.ne le Case della Memoria – Saluzzo, Castello di Sanfrè – Sanfrè.

Aosta: Villa Albertini – Gressoney Saint Jean.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati