In Piemonte dormi tre notti e ne paghi una

“Bellezza singolare”, “Gusto singolare”, “Libertà singolare”, “Spirito singolare”. Sono questi gli slogan che accompagneranno, nei prossimi sei mesi, la nuova campagna di comunicazione della Regione Piemonte in Italia e nei Paesi dell’area Schengen. Ma non solo: unica iniziativa nel suo genere in Italia, prevede anche la vendita dei voucher vacanza che permettono ai visitatori di trascorrere tre notti in strutture ricettive (hotel, B&B, campeggio, alloggio, agriturismo) pagandone solamente una e incentrata sul messaggio “in Piemonte la vacanza vale di più e sino a fine 2021 triplica il suo valore: sei ospite 2 notti su 3”. I voucher potranno essere acquistati dal 7 luglio, con promozione commercializzabile fino al 31 agosto 2020, e la loro validità si estenderà fino al 31 dicembre 2021.

Un’opportunità arricchita dall’ulteriore bonus che propone uno sconto del 50% su varie esperienze e servizi turistici collegati a un soggiorno in Piemonte.

 

 

La campagna di comunicazione rientra nel più ampio pacchetto di iniziative per il rilancio turistico post-Covid messo a punto dalla Regione Piemonte (con un investimento complessivo di circa 1,3 milioni di euro per la campagna di comunicazione integrata, declinata sui diversi prodotti e mercati, e circa 5 milioni per il voucher vacanze) ed è frutto di un importante lavoro di squadra voluto e realizzato dall’Assessorato e dalla Direzione regionale Cultura, Turismo e Commercio, unitamente a VisitPiemonte (la società in house della Regione Piemonte e Unioncamere Piemonte per la valorizzazione del territorio), che ha curato lo sviluppo della campagna, e in collaborazione con Unioncamere, tutte le Agenzie Turistiche Locali, le Camere di commercio e i Consorzi turistici del Piemonte sotto la regia della Federazione dei Consorzi turistici della Regione Piemonte – Piemonte Incoming.

Il tavolo di coordinamento regionale ha lavorato tra aprile e giugno per preparare la fase di rilancio del comparto turistico piemontese che consta di oltre 46mila imprese, in prevalenza piccole e medie, e 153 mila addetti. Un settore che fino a tre mesi fa era in costante crescita e rappresentava un valore di indotto di 7,5 miliardi di euro, pari al 7,4% del Pil regionale.

« Si tratta di un’operazione a 360 gradi  – sottolinea l’assessore regionale al Turismo Vittoria Poggio – perché la nostra regione vive di turismo e questo piano vuole essere una nuova opportunità a sostegno del sistema turistico piemontese. Sono certa che i turisti saranno sempre più attratti dai nostri splendidi territori, dalle colline del Monferrato e delle Langhe fino ai suggestivi paesaggi dei laghi e delle montagne».

Focus tematici della campagna saranno il turismo attivo (rinforzato anche dal lancio della nuova piattaforma piemontescape.com), gli itinerari storico-artistici, i percorsi enogastronomici, cammini e spiritualità. E i contenuti punteranno sui panorami unici del Piemonte, su una fruizione in sicurezza e sui punti di forza del territorio: dai 34 Comuni Bandiera Arancione ai 20.000 km di percorsi escursionistici e ciclo-escursionistici, fino alle 94 aree naturali protette e a tutte le opportunità di attività outdoor. Verranno evidenziati i siti piemontesi della World Heritage List, i nostri 14 “Borghi più belli d’Italia”, i percorsi che toccano ricetti e cattedrali, abbazie e fortezze. Focus importante sarà inoltre quello sulla cucina e i prodotti della regione, dal Tartufo Bianco d’Alba alle 17 Docg e 42 Doc dei vini, fino ai 46 chef stellati Michelin.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: