Il ciclista della Memoria che viaggia per i luoghi delle stragi nazifasciste

Il ciclista della Memoria che viaggia per i luoghi delle stragi nazifasciste. Giovanni Bloisi, 66enne di Varano Borghi (Va), non è uno sportivo qualunque perchè alla passione per la bici e le camminate ha unito il ricordo per le vittime delle stragi nazifascite. In sella alla sua Romeo Explorer ha percorso migliaia di chilometri attraverso l’Italia e l’Europa tra i campi di concentramento di Auschwitz, Mauthausen e Birkenau, i luoghi dello sbarco in Normandia, sulle orme del capitano Enrico Levi, in Russia e persino in Israele.

«Provengo dal mondo dello sci alpinismo – racconta – da solo ho camminato dal Monviso al monte Caninm una settimana ogni anno. Un’attività che mi ha dato le basi per affrontare anche i viaggi in bicicletta iniziati dodici anni fa. In inverno studio i percorsi e d’estate li metto in pratica, nonostante l’itinerario possa variare di giorno in giorno. Ovunque vada, infatti, trovo persone che mi indicano la strada per proseguire: niente navigatore, solo cartine e foglietti dove scrivo gli appunti. Ricordo in particolare la Russia, dove ho percorso 3000 chilometri: una sera, dopo essermi accampato con la mia tenda, sono arrivate due donne che mi hanno portato una piatto di minestra e un biglietto con scritto benvenuto. Sono molto riconoscenti nei confronti di noi italiani e ancora oggi ricordano bene il sacrificio dei nostri giovani soldati nelle loro terre. Molte delle persone che ho incontrato durante i viaggi sono diventate amiche».

Per il 2020 Bloisi aveva programmato un ambizioso viaggio, che però è stato bloccato dal Covid: «Il progetto prevedeva un itinerario di quattro anno, un mese all’anno, attraverso i luoghi delle stragi in Italia che sono ben 5300. Il primo viaggio avrebbe avere inizio da piazzale Loreto a Milano pedalando per qualche chilometro con il sindaco Beppe Sala, persona splendida che ho conosciuto nel 2017 prima del viaggio in Israele, durante la tappa al Giardino dei Giusti. Avrei percorso tutto il nord ovest da giugno fino a inizio luglio; l’anno successivo il nord est, poi il centro Italia e per finire il sud. Ho rimandato tutto al 2021».

In sostituzione del progetto mancato, Bloisi non è rimasto fermo e ha programmato un viaggio più breve di una settimana che attraversa il Lago Maggiore, le valli dell’Ossola e la Valsesia: «Partirò lunedì 31 agosto da casa mia, come avviene sempre – prosegue – ma questa volta non sarò da solo, ci saranno due amici che pedaleranno con me».

Di seguito l’itinerario e le tappe previste.

Lunedì 31 agosto – PARTENZA da Varano Borghi – Laveno – traghetto per Intra – Cannero
Lungolago di Intra: Casa del fascio oggi palazzo FLAIM , dedicato al partigiano Mario Flaim – Visita lapidi di : Luigi Ismeroli – Mario Flaim – Riccardo Tonolli ‘Lillo’ bgt Cesare Battisti- Semplice Racolli ’Gianni’ – Villa Camorra: sede del comando nazifascista, luogo di tortura e detenzione

Martedì 1 settembre – Cannero – Trarego – alpe Colle – Piancavallo – Aurano – Cicogna
Trarego: area eccidio Volante Cucciolo, Alpe Colle sosta al monumento dei partigiani uccisi durante il rastrellamento del Giugno 1944 – Piancavallo – Aurano: sosta alla lapide partigiani uccisi Giugno 1944 – Cicogna: sosta alle tre cappelle di Cambiasca e al Ponte Casletto lapide partigiani caduti rastrellamento giugno 1944. Omaggio ai martiri di Pogallo

Mercoledì 2 settembre – Cicogna – Trontano – Domodossola – Fondo Toce Casa della Resistenza: sosta al pannello che ricorda la battaglia della Masone – Croppo di Trontano: passaggio in località in vi fu l’incontro tra i Partigiani e i Tedeschi -Domodossola: visita sala comunale dove era la sede della Giunta della Repubblica dell’Ossola

Giovedì 3 settembre – Domodossola – Villadossola – Megolo – Gravellona – Omegna
Villadossola: visita alla sala storica della Resistenza – Salita all’Alpe Cortavolo e visita al monumento

Venerdì 4 settembre – Omegna – Passo della Colma – Varallo Sesia – Cireggio: sosta al monumento che ricorda il capitano FILIPPO Beltrami – Cesara: sosta per ricordare la battaglia –
Civiasco: lapide che ricorda i partigiani – Varallo Sesia: muro della fucilizione al cimitero – Altre lapidi in citta

Sabato 5 settembre – Varallo Sesia – Alagna – Varallo Sesia – Alagna: monumento ai partigiani – Balmuccia: cippo ai partigiani al cimitero

Domenica 6 settembre – Varallo Sesia – Quarona – Borgosesia – Romagnano Sesia – Borgomanero – ARRIVO a Varano Borghi.

 

 

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *