Volley, una Igor “incerottata” doma comunque Vallefoglia in tre set

Le ragazze di Lavarini superano 3-0 la matricola marchigiana al termine di una convincente prestazione. Oltre a Washington la squadra novarese ha dovuto rinunciare anche a Hancock, ben sostituita da Battistoni. poi eletta Mvp del match. Martedì sera la trasferta di Champions in Repubblica Ceca

Una Igor “incerottata” soffre un set ma poi riesce a dimostrare la sua superiorità e domare in tre soli parziali la matricola Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia rispettando così il pronostico, mantenendo soprattutto le distanze da Conegliano, che nell’altro anticipo ha facilmente avuto ragione anche lei per 3-0 della Bartoccini Perugia. Oltre all’annunciata assenza di Washington nella Igor si è infatti registrato il forfait anche di Hancock, a referto ma indisponibile per un problema al collo. In campo la regia è quindi affidata a Battistoni (la seconda palleggiatrice è la giovane Helena Sassolini della squadra di B1) con Karakurt opposto; Chirichella e Bonifacio sono le centrali, Bosetti ed Herbots le bande con Fersino libero. Proprio Battistoni confermerà la fiducia con una prestazione superlativa e meritandosi il titolo di Mvp dell’incontro, miglior viatico in vista della trasferta di martedì sera in Repubblica Ceca per la Champions, dove con ogni probabilità sarà chiamata a sostituire ancora la compagna statunitense.


Vallefoglia sorprende inizialmente una Igor incapace di concludere efficacemente i propri attacchi (3-6). Chirichella suona la carica e, grazie anche a un paio di errori delle ospiti, la parità è ristabilita. Occorre aspettare un ace di Bonifacio per vedere Novara finalmente davanti (11-10). Servizio vincente anche per Karakurt e le ragazze di Lavarini trovano il primo break, con la panchina marchigiana che chiede tempo. La Megabox non concede spazio alla Igor (21-22), conquistando il set point con Jack Kisal poi subito annullato. Un secondo pallone per lo 0-1 viene annullato dal video-check, poi un un muro di Karakurt porta nuovamente avanti la Igor (26-25). Ancora il video corregge in ace un servizio di Bosetti inizialmente chiamato out dal primo arbitro e Novara può tirare il fiato (27-25).


Ancora la schiacciatrice varesina protagonista in avvio di seconda frazione (3-0 e primo time out Vallefoglia). La Igor prende per la prima volta il largo (7-2 grazie a un “block” di Chirichella), poi ci pensano a turno anche Herbots e Karakurt a difendere il vantaggio, mentre Battistoni oltre che come alzatrice si fa applaudire anche per un suo salvataggio di piede. L’opposto turco “buca” due volte di fila la ricezione Megabox dai nove metri (18-11), poi sono le stesse marchigiane a non essere più in grado di reggere di fronte a una Igor in palla che si prende il secondo set con Karakurt (25-16).

Si cambia campo e il terzo gioco si apre all’insegna di Herbots (4-2 e 7-4). ancora un ace per Bosetti, decisamente tornata sui suoi livelli anche in attacco e poi è Karakurt a “doppiare” le avversarie (14-7). Con un vantaggio più che rassicurante (di Herbots il 18-10), la Igor gestisce senza particolari affanni gli ultimi scambi sino al 25-17 finale di Karakurt.

Igor Volley Novara – Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia 3-0
(27-25 / 25-16 / 25-17)
Igor:
Imperiali (L2), Herbots 14, Montibeller ne, Sassolini H. ne, Battistoni 2, Fersino (L1), Bosetti C. 12, Chirichella 7, Bonifacio 6, Costantini ne, D’Odorico ne, Daalderop ne, Karakurt 17. All.: Lavarini.
Vallefoglia: Fiori (L2), Cecchetto (L1), Carcaces 1, Jack Kisal 19, Bjelica 12, Mancini 2, Botezat, Kosheleva 10, Newcombe 3, Berasi 3, Kosareva, Tonello ne. All.: Bonafede.
Arbitri: Venturi di Torino e Scotti di Verbania

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL