Volley, per la Igor nel derby con Cuneo è arrivato il quindicesimo successo

Le ragazze di Bernardi superano in quattro set le “gatte” e difendono il terzo posto in classifica dagli assalti di Scandicci. Buona prova delle azzurre nei primi due set, poi un calo nel terzo e la chiusura nel quarto

La Igor riesce ad avere la meglio nei confronti di Cuneo in quattro set ottenendo il suo quindicesimo successo nella regular season e difendendo così per il momento il terzo posto il classifica dagli assalti di Scandicci. Contro una Honda Olivero San Bernardo della ex Noemi Signorile che ha dimostrato nelle prime due frazioni tutta la sua attuale fragilità (dalla quale sono derivati anche i recenti risultati negativi che l’hanno fatta precipitare al penultimo posto della graduatoria), è bastata una Novara “nornale”, al netto della sua prolungata situazione di emergenza (leggi assenza di Caterina Bosetti, ferma ai box per una infiammazione al ginocchio) per aggiudicarsi con estrema facilità i primi due parziali. Le cose sono cambiate nel terzo gioco dove, a fronte di un calo novarese (soprattutto in ricezione), dall’altra parte della rete le ragazze di Massimo Ballano sono state in grado di riaprire il match andando sull’1-2 e rendere complicato per Novara anche buona parte del quarto gioco.


Con Szakmary e Buijs scelte obbligate in banda, coach Bernardi ripropone Danesi al centro in coppia con Bonifacio e concedendo un turno di riposo a Chirichella; per il resto Bosio è la regista con Akimova opposto e Fersino libero. Akimova e Danesi rispondono a Enweonwu, poi ci vuole un punto di Fersino (lunga difesa del libero che cade nella metà campo di Cuneo) per siglare il 4-2. Novara fiuta il momento buono e prova scappare con Buijs e un ace di Akimova per il 6-2 che costringe Bellano a fermare il gioco. Con attenzione, pazienza e un buon servizio la Igor amministra il vantaggio (doppia Akimova per il 10-5). Le “gatte” danno fondo a tutte le loro energie ma le azzurre sono anche in buona giornata, non sprecando nessun pallone: di Buijs il pallone del 16-6 poi l’olandese si ripete dai nove metri per il 18-7. Con una ricezione di Cuneo decisamente inferiore alle attese la Igor ha buon gioco e chiude il primo set 25-10 con la solita Akimova.


Nel segno della russa si apre la seconda frazione, poi Novara prova subito a scappare (4-0 con Danesi), ma un calo di attenzione consente a Cuneo di impattare. Igor di nuovo avanti grazie al suo muro (due “block” consecutivi di Danesi per l’8-4). Timido risveglio di Cuneo ma poi ci pensano Danesi e un muro di Bonifacio a fermare le ospiti. Le azzurre forzano i tempi (20-13), conquistano con Bonifacio il set point e lo concretizzano al secondo tentativo con un mani fuori di Buijs (25-17).


Terzo set con Cuneo che forza gli attacchi fallendo così il bersaglio. La Igor (con in campo Chirichella per Bonifacio, per poi cedere nuovamente spazio all’albese) non può che ringraziare (5-1), cercando si sprecare il meno possibile dal punto di vista psico fisico in previsione della gara di mercoledì in Germania. L’orgoglio delle biancorosse consente in ogni caso a Novara di non adagiarsi troppo sugli allori (6-11). Akimova mette fine al “filotto” delle ospiti per dare il via a un tentativo di rimonta. Muro di Bosio per il 9-12, ma Cuneo riesce ad andare sul +5 (12-17), costringendo Bernardi a fermare il giorno per riordinare le idee. Ace di Danesi (15-17) e questa volta è Bellano a chiedere tempo. Per cercare di risalire la china la Igor forza qualche colpo commetendo di conseguaenza qualche errore di troppo che pregiudicano il terzo set, che prende la stradadi Cuneo grazie al mani fuori di Kubik (18-25).


Botta e risposta nella fasi iniziali del quarto gioco, poi la Igor riesce finalmente a passare davanti con un ace di Buijs (9-8). L’equilibrio sembra non spezzarsi, sino a un’invasione determinante delle ospiti (15-13). Novara passa a +3 con Buijs e Bellano chiede tempo. Al rientro in campo muro di Bosio, subito imitata da Bonifacio. E’ il 18-13 che Cuneo prova a “rosicchiare” ma Novara non si fa più sorprendere (doppia Akimova per il 22-16). Altro muro di Bonifacio, Amimova “boca” il pavimento e il set si chiude con l’ace di Bonifacio (25-17).

Igor Gorgonzola Novara – Honda Olivero San Bernardo Cuneo 3-1
(25-10 / 25-17 / 18-25 / 25-17)
Igor:
Szakmary 12, Guidi ne, Bosio 3, Bartolucci ne, De Nardi, Buijs 11, Fersino (L) 1, Bosetti C. (L2) ne, Chirichella, Danesi 12, Bonifacio 8, Del Freo ne, Akimova 21, Kapralova ne. All.: Bernardi.
Cuneo: Scola, Thior ne, Tanase, Ferrario (L2), Sylves 4, Stigrot 10, Kubik 9, Enweonwu 13, Signorile, Hall 16, Scognamillo (L1), Haak 1, Molinaro ne. All.: Bellano.
Arbitri: Saltalippi di Perugia e Armandola di Voghera.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Volley, per la Igor nel derby con Cuneo è arrivato il quindicesimo successo