Volley, la Igor supera in scioltezza l’ostacolo Liberec

Netta affermazione in tre set per le ragazze di Lavarini nella trasferta in Repubblica Ceca per il secondo turno della fase a gironi della Champions. Top scorer Herbots e Montibeller. Soddisfatto il coach novarese: «Era importante dare continuità al nostro percorso». L'emozione della “deb” Costantini

Tutto come da copione. La Igor supera in scioltezza l’ostacolo Liberec proseguendo il suo finora netto percorso in Champions. E’ bastata poco più di un’ora di gioco alle novaresi (nella foto CEV) per avere ragione in tre set della volenterosa ma nulla più compagine ceca. Un test servito anche per migliorare certi automatismi da parte di qualche elemento che finora ha trovato poco spazio in campionato come Rosamaria Montibeller o la stessa Britt Herbots, che già sabato scorso contro Vallefoglia aveva mostrato di essere tornata quasi al top. Non a caso la brasiliana (un ace, un muro e il 48% in attacco) e la belga (addirittura al 62% il suo score offensivo, con 2 servizi vincenti e un muro) non si sono lasciate sfuggire l’occasione di fronte a questa possibilità, chiudendo entrambe con un bottino personale di 16 punti, top scorer di questo match, mentre da rimarcare anche l’ottima perfomance a muro di Sara Bonifacio, autrice di cinque “block” vincenti. Da segnalare infine il debutto nella manifestazione di Veronica Costantini e di Sofia D’Odorico, con quest’ultima che ha disputato da titolare la frazione conclusiva. Turno di riposo per Ebrar Karakurt, con il ruolo di opposto affidato dunque a Montibeller a formare la diagonale con la sempre più comvincente Ilaria Battistoni. Per il resto le centrali sono Cristina Chirichella e Sara Bonifacio, le bande Caterina Bosetti ed Herbots, con Eleonora Fersino libero.


La cronaca è piuttosto accademica, con la Igor che fa la voce grossa sin dai primi scambi (3-8), pigiando senza indugi sull’acceleratore (9-21) sino all’11-25. Seconda frazione e le novaresi conquistano subito un importante break (1-5), poi allungano implacabilmente (4-12). Parziale reazione delle padrone di casa (10-17), ma Novara chiude senza intoppi 16-25. Terzo set con la già citata “staffetta” che vede D’Odorico schierata per Bosetti. Liberec prova a mettere in campo tutto il suo orgoglio sfruttando una leggera flessione novarese in qualche fondamentale (8-7), ma la Igor non si lascia tuttavia sorprendere (14-16), riuscendo a chiudere senza problemi 19-25.


Telegrafico nel dopo partita coach Lavarini: «Era importante dare continuità al nostro percorso in Champions con una vittoria netta. Le ragazze sono state brave e molto attente. Hanno rispettato l’impegno con grande concentrazione. Portiamo a casa questa vittoria nel modo che volevamo. Andiamo avanti».

Emozionata per il suo debutto nella massima rassegna continentale la centrale Veronica Costantini: «Sono onorata per l’opportunità che mi ha dato l’allenatore. Sono felice, è una soddisfazione che ripaga il percorso che ho fatto e che sto facendo quotidianamente in palestra. Mi auguro che sia un punto di partenza; di sicuro sarà uno stimolo e uno sprone grandissimo per farmi trovare sempre pronta in futuro».

Vk Dukla Liberec – Igor Volley Novara 0-3
(11-25 / 16-25 / 19-25)
Liberec:
Kolarova (L) ne, Sotkovska 6, Kohoutova 2, Necasova 3, Sulcova 3, Nova 4, Kvapilova 11, Bartosova ne, Oveckova ne, Blazkova, Dostalova (L1), Skrypak 2, Kojdova 2. All.: Galic.
Igor: Imperiali (L2) ne, Herbots 16, Montibeller 16, Battistoni 3, Fersino (L1), Bosetti C. 6, Chirichella 8, Hancock ne, Bonifacio 13, Costantini, D’Odorico 2, Daalderop ne, Karakurt ne. All.: Lavarini.
Arbitri: Jokelainen (Finlandia) e Stoica (Romania).

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni