Volley, la Igor si gioca la stagione nella “bella” contro Cuneo

Oggi alle 18 (diretta su Rai Sport +HD e Sky Sport Uno) le ragazze di Lavarini incroceranno nuovamente la Bosca San Bernardo nella terza e decisiva gara del loro quarto di finale dei playoff. Già qualificate per il turno successivo dopo i match di martedì Conegliano, Monza e Scandicci

Nella “bella” contro la Bosca San Bernardo Cuneo la Igor (nella foto di Santi durante un time out) si gioca la prosecuzione della sua stagione. Oggi alle 18 (con diretta su Rai Sport +HD e Sky Sport Uno, con direzione arbitrale affidata alla coppia Goitre – Pozzato) le ragazze di Stefano Lavarini incroceranno nuovamente le “gatte” nella terza e decisiva partita del loro quarto di finale dei playoff, unica sfida nella quale si è resa necessaria garatre alla luce dei risultati di martedì e mercoledì, che hanno già promosso alle semifinali Prosecco Doc Imoco Conegliano, Vero Volley Monza (prossimo avversario per Cristina Chirichella e compagne in caso di passaggio del turno) e Savino Del Bene Scandicci.


Inutile sottolineare che si tratta di un vero e proprio match da dentro o fuori. Da una parte Cuneo, dopo il 3-1 che le ha permesso di impattare la serie, si presenta a Novara carica a mille e con la consapevolezza di non avere nulla da perdere, anzi. Per Federica Squarcini, una delle protagoniste del successo delle biancorosse, «sappiamo benissimo che la Igor scenderà in campo molto più agguerrita rispetto a martedì, ma anche noi lo saremo perché ci siamo costruite tante sicurezze a livello personale e di squadra. Ci metteremo il cuore per continuare il nostro sogno, cercando di spingere in battuta come in garadue, di lavorare tanto nella fase muro-difesa e di scegliere bene i colpi in attacco sulle mani del muro di Novara, aspetto che in occasione dell’ultima partita è stato il punto di forza».


Dall’altra parte della rete ci sarà una Igor che tutto l’ambiente si augura siano bastati tre giorni per assorbire la botta e… leccarsi le ferite, come dichiarato nell’immediato dopo gara di Cuneo dallo stesso tecnico novarese: «Dovremo mettere in campo la lucidità e l’umiltà che hanno contribuito al successo delle nostre avversarie. Testa sulle spalle e cercare di ritrovare quelle sicurezze vista nella prima partita e nel set iniziale di martedì, con coraggio e determinazione. Se saremo capaci di fare questo andremo in semifinale».


In casa azzurra nessuno vuole prendere in considerazione la possibilità che la stagione si concluda in anticipo: «La partita di martedì ha rappresentato un brutto passo falso – ha detto il direttore generale della Igor, Enrico Marchioni – La nostra squadra, però, ha sempre dimostrato dopo ogni delusione di saper reagire nel migliore dei modi. E’ capitato dopo ogni sconfitta quest’anno e sono convinto che capiterà ancora. Ci troveremo contro un avversario insidioso e galvanizzato ma le ragazze si faranno trovare pronte».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL