[ditty_news_ticker id="138254"]

Volley: Italia – Polonia apre la VNL. La Igor annuncia il rinnovo di Fersino mentre Squarcini… si è “presentata” da sola

Stasera le ragazze di Velasco affrontano le biancorosse di Lavarini nel primo match della Nations league. Il c.t.: «Pensare a vincere senza fare calcoli». Il libero di Chioggia: «Novara è ormai la mia seconda casa». La centrale dell'Imoco ha anticipato il suo arrivo in Piemonte

La Nazionale di Julio Velasco ha raggiunto nel pomeriggio di domenica Antalya, località della Turchia che ha ospitato le recenti “superfinals” di Champions league, dove stasera (ore 19 italiane con trasmissione su Dazn e VolleyballWorld) affronterà la Polonia di Stefano Lavarini nel match inaugurale del primo concentramento della Volley nations league 2024.


Inutile ripetere che per l’Italia si tratta di un appuntamento fondamentale, dal cui esito dipenderà la partecipazione al torneo olimpico di Parigi. Importante sarà quindi partire bene e, come ha avuto modo di dire il tecnico italo-argentino, «cercare di vincere con tutti senza fare calcoli, anche se la compagine biancorossa (già qualificata per la rassegna dei cinque cerchi della prossima estate) è tradizionalmente ostica per i nostri colori.


La Igor, con uno dei short video che accompagna la presentazione della squadra 2024-’25, ha annunciato il terzo tassello (seconda conferma) del prossimo roster, rappresentato dal libero Eleonora Fersino (nella foto FIPAV con la Nazionale in occasione del match del “Pala Igor” con la Svezia), che vestirà la maglia azzurra per il quarto anno: «Novara è diventata per me una seconda casa – ha detto la giocatrice di Chioggia – Sono contenta di fare parte di questo nuovo corso, con la possibilità di lottare sul campo per provare a compiere ulteriori passi avanti dopo una stagione positiva. Ora sono concentrata sul lavoro con la Nazionale, che spero duri il più possibile. Poi mi farò trovare pronta per rituffarmi nell’avventura di club».


Da una giocatrice confermata a un’altra prossima a vestire la maglia novarese. Stiamo parlando di Federica Squarcini, 24 anni, pisana di Pontedera, reduce da due stagioni con Conegliano dove ha praticamente vinto tutto quello che si poteva vincere. In una intervista rilasciata a un quotidiano trevigiano la centrale toscana ha parlato di «due annate incredibili, che non dimenticherò mai». Ora, però, questo cambiamento di rotta, con il suo trasferimento all’ombra della Cupola di San Gaudenzio. Uno dei motivi è presto detto: per Squarcini la maglia dell’Italia è il sogno di qualsiasi atleta, ma per indossarla – sposando il criterio adottato dal c.t. Velasco in sede di convocazioni – occorre giocare con continuità nel proprio club, cosa che per lei non stato possibile con l’Imoco. Ora vuole sfruttare questa possibilità offertale a Novara, portandosi dietro quanto appreso con le “pantere” anche in termini di lavoro e sacrificio. Cercando di ottenere il massimo possibile con la Igor e fissando come obiettivo a lungo termine le Olimpiadi del 2028.


Tornando alla Nazionale, ieri al Centro “Pavesi” di Milano ha nel frattempo preso il via un altro collegiale di cinque giorni per le dieci ragazze rimaste in Italia e alle quali si sono finalmente aggiunte le “big” di Imoco Conegliano e Vero Volley Milano. Agli ordini di Lorenzo Bernardi e Juan Manuel Cichello hanno infatti ripreso confidenza con la Nazionale le “pantere” Monica De Gennaro, Sarah Fahr e Marina Lubian oltre alle “milanesi” Paola Egonu, Myriam Sylla e Alessia Orro. Obiettivo prepararle per la seconda tappa della VNL, quella in programma a Macao dal 29 maggio al 2 giugno.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni