Volley, Igor affronta Busto nel “derby del Ticino” per non perdere contatto con Monza

Tre giorni dopo il bel successo su Conegliano le ragazze di Lavarini vogliono ripetersi con la Unet e-work per rimanere nella scia delle brianzole, che nell'anticipo di ieri sera hanno superato Cuneo. Bonifacio: «Mi aspetto una sfida serrata»

Il 3-1 carico di tanti significati ottenuto giovedì sera contro Conegliano è già alle spalle. La Igor ha voltato pagina e come nuovo obiettivo ha un altro incontro interno, questa volta il classico “derby del Ticino” contro la Unet e-work Busto Arsizio (fischio d’inizio oggi alle 17 con direzione arbitrale affidata alla coppia Carcione – Curto). Una sfida tutta particolare, per il “campanile”, per la presenza di tante figure “ex” dentro e fuori il rettangolo di gioco (Zannoni con la maglia delle “farfalle”, Washington, Bonifacio, Herbots e il tecnico Lavarini sulla sponda novarese) e per il fatto che sono in palio tre punti pesantissimi. Chirichella e compagne, grazie alla vittoria contro le “pantere”, si sono infatti portate al secondo posto in classifica ad una sola lunghezza dalla Vero Volley Monza, distacco salito momentaneamente a quattro punti dopo il successo per 3-0 delle brianzole di ieri sera su Cuneo, che le novaresi vogliono prontamente riportare al minimo in vista dello sprint finale.

Non è mistero che la Igor ha ormai come unico obiettivo il campionato, e prima ancora cercare possibilmente di chiudere al primo posto la regular season. Posizione che, oltre al tradizionale vantaggio in chiave playoff, garantirebbe la sicura partecipazione alla Champions nella prossima stagione. Manifestazione che, se alcune voci di corridoio dovessero essere confermate, in caso di una prolungata esclusione dei club russi potrebbe vedere ai nastri di partenza quattro compagini italiane anziché tre.


Prima di tutto c’é comunque da affrontare Busto Arsizio, gara che, come ha detto la centrale Sara Bonifacio, «sarà una sfida durissima. Loro sono una squadra capace di mettere in difficoltà tutti, con uno spirito molto battagliero. Per questo mi aspetto una sfida serrata, come già successo nella gara d’andata (che Novara si aggiudicò al tie-break, ndr). Dovremo cercare di tenere alta la pressione in battuta e mantenere sempre la giusta lucidità».


In contemporanea con la sfida del PalaIgor si giocano Firenze – Chieri, Casalmaggiore – Trento, Bergamo – Roma e Perugia – Vallefoglia. Alle 19.30 saranno invece in campo Casalmaggiore – Scandicci.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL