Twirling Oleggio, Magnaghi argento e bronzo nella ritmica ai nazionali Silver

Tante le atlete del sodalizio oleggese che hanno partecipato alla dieci giorni di competizione: «Siamo soddisfatte, una competizione cui le ragazze sono arrivate dopo un anno molto particolare» dice l’allenatice Ivana Vaccaroli

Un argento alle clavette e un bronzo alla fune nella Ritmica: così la quasi 18enne Giada Magnaghi ha fatto brillare il Twirling Oleggio alla dieci giorni di competizione ai campionati nazionali categoria Silver di ginnastica che si sono tenuti a Rimini. Insieme a lei hanno preso parte anche altre atlete del sodalizio oleggese con diverse finali raggiunte e perse di pochi centesimi. Un palmares meno ricco del solito, ma i risultati soddisfano comunque lo staff tecnico: la competizione, che ha coinvolto tutta Italia, ha visto tra le 100 e le 300 atlete protagoniste per ogni categoria/livello. A guidare le giovani le allenatrici Ketty Castellin, Giulia Grassi, Selina Cavenati che hanno seguito le competizioni direttamente a Rimini, mentre per proseguire gli allenamenti in palestra per le agoniste ancora in preparazione, Ivana Vaccaroli e Martina Ferrero.

A raggiungere la finale fra le atlete della ritmica sono state Alice Lazzarini con LC/A3 finale a fune settimo posto nazionale, Gaia Martino LE/J1 finale a Clavette decimo posto e Sara Miglio, ottava nella finale a fune. Protagoniste anche Rebecca Poianella, Matilde Pedretti, Aurora Porta, Giulia Alberi, Rachele Macario, Alice Maggiolo e Virginia Gaiera.

Nella ginnastica artistica finale per Alessia Melone, tra le più piccole, cat. LA Allieve 2, che ha tenuto testa a 296 concorrenti riuscendo a qualificarsi per la finale con il 13° punteggio; protagoniste anche Leroux Cloé, Portoni Alice, Portoni Giorgia, Gigo Sofia, Fontana Alessia, Dalto Marissa, Folino Chiara, Valentina Sonzini, Asia Maino, Gaia Mattachini, Raiza Patrut, Arianna Campesan, Anna Carnevali, Denise Randazzo, Giada Campesan, Arianna Caraviello, Sofia Massalongo e Melissa Miglio. «Siamo molto soddisfatte, – dice Ivana Vaccaroli – il livello delle competizioni si è alzato tantissimo e questo rende la competizione ancora più impegnativa. Le ragazze hanno condotto buone gare e molte di loro hanno sfiorato il podio oppure non hanno raggiunto la finale per centesimi. Siamo contenti perché per molte nostre giovani queste gare sono state la conclusione di un anno molto intenso e particolare». Giada Magnaghi felicissima: «Con lei e Rachele Macario abbiamo dato il via al settore della Ritmica, quest’anno compiono 18 anni e sono con noi a programmare la prossima stagione per continuare a crescere».

Con Rimini si è chiuso il primo semestre di gare, ora si continua a lavorare, con qualche meritato giorno di pausa, in vista di settembre per le gare Gold di Specialità in cui saranno protagoniste Magnaghi, Macario, Alberti e Martino prima, Poianella e Vidali nel secondo weekend di competizioni.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni