Novara Calcio, la fumata (per ora) è nera

Non è andato come sperato il primo confronto diretto tra le parti per l’acquisizione del Novara Calcio da parte della cordata di imprenditori, pronta a investire nel club cittadino per acquisirne l’80% attualmente in possesso della famiglia Rullo. Durante la conference-call (ai tempi del Covid-19, ormai, è diventata questa la modalità standard per gli incontri, anche d’affari) odierna, le parti non solo non hanno trovato la “quadra” ma parrebbe addirittura che l’attuale proprietà del club si sia particolarmente irrigidita. Infastidita – secondo qualcuno vicino a una delle parti coinvolte – dalla modalità con cui si starebbe sviluppando la questione e soprattutto per come parrebbe esser nata la trattativa stessa. D’altra parte, dal proprio punto di vista, la famiglia Rullo non ha intenzione di cedere le proprie quote e questo la pone certamente in una posizione di forza significativa nell’ambito della contrattazione con i (potenziali) futuri acquirenti.

Ciò detto, più che uno “stop” è giusto parlare di una frenata, per quanto sembrerebbe essere qualcosa di più di un fisiologico rallentamento dovuto a una sorta di fase “di studio” tra le parti. Se nei giorni scorsi si parlava di una trattativa nel vivo e pronta a vivere una svolta entro il fine settimana o, al più tardi, entro la prossima settimana, allo stato attuale delle cose è giusto tarare diversamente i termini e gli obiettivi. Il mancato accordo di oggi non chiude la questione e già nei prossimi giorni (probabilmente già domani), dovrebbe arrivare un nuovo tentativo di affondo da parte degli imprenditori interessati a rilevare il club. Sarà l’affondo decisivo? Difficile dirlo al momento, con la distanza tra le parti che non sembra colmabile in maniera semplice e immediata.

Di certo c’è che domani il Novara (proprietà Rullo) presenterà i propri quadri societari. Che la conferenza stampa rappresenti il primo atto di un nuovo corso ma con la medesima proprietà o il preludio al passo d’addio dei Rullo, a oggi, è impossibile da prevedere.

Intanto le certezze arrivano, ancora una volta, dal Novara che va in campo: la squadra, dopo aver ben figurato – sebbene sconfitta 4-1 – contro il Torino, ha subito un’altra onorevole sconfitta. Azzurri superati 4-2 (dopo essere stati in vantaggio 0-2) a Milanello dal Milan. Si segnala la doppietta di Bellich e – in generale – una prova di squadra convincente. Almeno da questo punto di vista, i tifosi possono stare tranquilli.

 

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *