[ditty_news_ticker id="138254"]

Gozzano, porte aperte al D’Albertas col Varese. Rg Ticino a Voghera per blindare i play off

Ultimi 90' della regular season per le due squadre di serie D

Non sono bastate 37 partite per consentire all’Rg Ticino di assicurarsi i playoff. La squadra di Filippo Carobbio, spesso discontinua nel corso della stagione, ha sprecato la sua occasione domenica contro la Lavagnese e negli ultimi 90′ della regular season deve almeno pareggiare a Voghera contro una squadra che solo vincendo ha speranze di salvezza diretta. Incrocio pericoloso dunque per i verdegranata che proprio lontano da Romentino hanno palesato i maggiori problemi in stagione. Le combinazioni per raggiungere i rispettivi obiettivi sono vari per entrambe le squadre: i lombardi devono vincere e sperare in una sconfitta dell’Alba, oppure vincere e sperare che il Derthona non batta il Ligorna, mentre i novaresi possono anche perdere nel caso in cui Ligorna e Vado non vincano le proprie gare.

GOZZANO, PORTE APERTE AL D’ALBERTAS
Ultima fatica anche per il Gozzano che proprio la settimana scorsa a Sarzana ha centrato il non scontato traguardo della salvezza diretta. Domani i rossoblù affrontano il Città di Varese di Corrado Cotta che ha bisogno di tre punti per avere la certezza del terzo posto e del fattore campo nel primo turno playoff. Probabile qualche novità nell’undici titolare per dare minuti a chi nelle ultime settimane è stato meno impiegato. All’andata il Gozzano giocò una buona partita, subendo il 2-1 solo al 90′ per mano dell’ex Di Maira. Dopo la partita sarà il momento delle riflessioni, in particolare per capire se ci saranno le possibilità di confermare Vinicio Espinal, un tecnico entrato in punta di piedi al posto dell’esonerato Schettino ma che ha saputo dimostrare le proprie qualità.

Il sodalizio della presidentessa onoraria Marilena Fornara e del presidente Fabrizio Leonardi (in foto) per festeggiare il centenario in occasione dell’ultima gara del campionato ha deciso l’ingresso gratuito per tutti i settori per riempire lo stadio d’Albertas con i colori rossoblù. “Il Gozzano da anni è ai vertici della massima categoria dei Dilettanti, grazie all’impegno e al sacrificio di poche ma affezionate persone che tutti apprezzano per quanto hanno fatto per la squadra di un piccolo paese arrivata a disputare la serie C. In quarta serie il Gozzano ha vinto due volte il campionato, a livello regionale due campionati di Eccellenza vinti, negli ultimi quindici anni nessuna società della provincia di Novara vanta quattro primi posti: due in D, due in Eccellenza.

Nella storia centenaria del Gozzano sono molte le stagioni a lottare per il primato, crediamo di poter dire che tanto è stato fatto e ci piacerebbe chiudere il campionato 2023/24 con una bella cornice di pubblico festante ad applaudire tutti i protagonisti, anche quelli che operano in silenzio ma con grande passione e impegno dietro le quinte, di questa ultima cavalcata dove, ancora una volta, il Gozzano ha raggiunto l’obiettivo che si era prefissato, rimanere in Serie D, con una squadra con tanti giovani” afferma il presidente Leonardi.


IL PROGRAMMA (38ª giornata) domenica 5/5/ore 15: Alcione-Vado, Borgosesia-Chieri, Bra-Asti, Chisola-Fezzanese, Derthona-Ligorna, Gozzano-Città di Varese, Lavagnese-Albenga, Pinerolo-Alba, Pont Donnaz-Sanremese, Vogherese-Rg Ticino.

CLASSIFICA Alcione 78; Chisola 69; Città di Varese, Rg Ticino 65; Vado 64; Bra, Ligorna 62; Asti 59; Albenga (-2) 55; Fezzanese 51; Sanremese 49; Lavagnese, Gozzano 44; Derthona 40; Vogherese, Chieri 39; Pinerolo 37; Alba 34; Pont Donnaz 22; Borgosesia 19. (Pont Donnaz e Borgosesia retrocessi in Eccellenza).

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Guido Ferraro

Guido Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni