Galliate: la grande boxe ritorna in “piazza”

Organizzata dall'A.S.D. Boxe Galliate patrocinata dal Comune e dalla Pro Loco di Galliate, la serata - che ha raccolto un gremito pubblico - ha offerto 10 incontri di pugilato

Sabato 9 luglio il castello Sforzesco galliatese ha fatto da cornice a una manifestazione pugilistica che, parliamoci chiaro, gli appassionati della disciplina attendevano da tempo, da quando il Covid ha messo un freno quasi a tutto.

Organizzata dall’A.S.D. Boxe Galliate patrocinata dal Comune e dalla Pro Loco di Galliate, la serata – che ha raccolto un gremito pubblico – ha offerto 10 incontri di pugilato AOB di stile olimpico di di cui 3 validi per la 4^ tappa del torneo regionale PMT, 6 di attività ordinaria e uno valevole per la cintura regionale elite 57 kg. Il 1° incontro tra i torinesi Patrick Dematteis e Giacomo Minniti ha visto prevalere il primo di misura, nel secondo l’alessandrino Paolo Marinello ha ceduto ai punti con il novarese Ayoub Chellakhi, mentre il 3° incontro tra il biellese Salvatore Cocchiara e il torinese Simone Mallardo è terminato per RSC, prima del limite, alla seconda ripresa a favore del primo. Proseguendo con il 4° match tra l’alessandrino Andrea Virga e il torinese Edoardo Salvato ha visto prevalere Virga. Il 5° incontro tra l’atleta della Boxe Galliate Ayoub Et Taoumi e il torinese Paolo Bovio è terminato in parità, nonostante la lieve supremazia di Ayoub, ma la sua condotta a volte scorretta ha costretto l’arbitro a richiamarlo ufficialmente due volte, inficiando l’esito del match. L’incontro tra il novarese Simone Perrini e il torinese Mattia Ferrante, dopo un inizio equilibrato, è stato sospeso alla seconda ripresa per intervento medico in seguito all’infortunio del novarese. Pareggio tra i torinesi Reda Sanif e Soheib Ait Hadda, mentre l’8° incontro tra Pasquale Montalto della Valenzana e il torinese Paolo Cantone si è concluso per abbandono alla 3^ ripresa a favore di Montalto. Vittoria ai punti per il novarese Mattia dell’Olmo sul torinese Matteo Zaccuri. Vibrante l’incontro valevole per la cintura piemontese elite 57 kg disputato tra il valenzano Leonardo Qela e il torinese Michele Cravotta, entrambi hanno disputato un match molto combattuto con fasi alterne riguardo la dominanza, mantenendosi in equilibrio, ma alla fine secondo i giudici ha prevalso Qela che si è aggiudicato la cintura regionale.

«È stata una manifestazione straordinaria – ha affermato il direttivo dell’A.S.D. Boxe Galliate capitanato dal presidente Massimo Pezzini – per questo dobbiamo senza dubbio ringraziare l’amministrazione Comunale e tutte le persone che hanno collaborato alla buona riuscita dell’evento. Un grazie alla Proloco di Galliate che ha allestito un punto ristoro, all’Associazione Nazionale Carabinieri sezione di Galliate gruppo ODV e alla Croce Rossa Comitato Locale di Galliate».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL