Domenica 30 gennaio scatta l’appuntamento con la “Novara Half Marathon”

Si rinnova il tradizionale evento sportivo per quella che era la Mezza di San Gaudenzio attraverso una nuova organizzazione e sotto l'egida della Fidal

Nel fitto calendario della Patronale non poteva mancare l’appuntamento podistico per eccellenza, che quest’anno si presenta decisamente rinnovato. Quella che era la “Mezza Maratona di San Gaudenzio” lascia oggi spazio a una manifestazione nuova, la “Novara Half Marathon”. Nuovo il nome, nuova la tipologia, nuovi gli organizzatori, intervenuti questa mattina a Palazzo Cabrino in occasione della presentazione ufficiale dell’evento insieme all’assessore allo Sport del Comune, Ivan De Grandis.


«Appena dopo il mio insediamento – ha ricordato l’esponente della giunta – avevo ricevuto gli organizzatori della vecchia mezza maratona, ai quali avevo dato la massima disponibilità da parte dell’amministrazione. Dopo qualche giorno di riflessione hanno però declinato l’offerta. Vista la richiesta di molti sportivi e considerata la concretezza di questo nuovo progetto abbiamo iniziato questo nuovo percorso».


Come detto, la novità che balza subito all’occhio è il nome: non si chiamerà più “Mezza di San Gaudenzio” per, come ha precisato ancora De Grandis, «una forma di rispetto nei confronti di chi l’ha organizzata per anni», ma “Novara Half Marathon”: «Avrà una concezione un po’ diversa, rientrando in un calendario nazionale della Fidal, permettendoci un evento sempre più partecipato anche dai non novaresi, perché uno dei nostri obiettivi è quello fare conoscere la nostra città e sostenere le società sportive del territorio». Il circuito delle “Half Marathon” è infatti molto seguito e «il nostro auspicio è quello che con il passare degli anni diventi un appuntamento consolidato».

Con lui spazio dunque a Stefano Falciola, presidente dell’ASD Lago d’Orta Sport & Events, e Orfeo Pettinaroli dell’ASD Circuito Running, che hanno avuto modo di illustrare le particolarità di un evento che in questa circostanza, visto il perdurare dell’emergenza, avrà come partenza e arrivo lo Sporting, toccando solo in parte il centro cittadino, anche se la speranza di tutti è che già dal prossimo anno si possa tornare a un percorso più classico. L’evento si svolgerà domenica 30 gennaio a partire dalle 9,30 sulla distanza classica di 21,097 chilometri (il tempo massimo è stato fissato in due ore e 45′), ma sono previste altre due prove più accessibili a tutti, tra cui il “mini giro” di 8. Le iscrizioni (già oltre 400 le adesioni raccolte) si possono effettuare online sul sito novara-half-marathon e rientrerà in questa occasione come prova valida per il campionato provinciale Fidal, come hanno avuto modo di illustrare i successivi dettagli il presdiente provinciale della Federatletica Paolo Canazza e Aldo Vecchio, intervenuto portando i saluti del Coni locale.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL