Domani il Coni deciderà sul destino del Novara e di altri cinque club

Oltre a quello della società azzurra, si discuterà anche il ricorso di Carpi, Casertana, Paganese e Sanbenedettese in C e del Chievo in B.

Un giorno o poco più e il destino sarà definito per ben sei squadre: sono in attesa dell’esito del ricorso al Collegio di Garanzia del CONI, infatti, oltre al Novara anche il Chievo (serie B), la Casertana, la Paganese, il Carpi e la Sanbenedettese (serie C).

In ballo, per tutti, c’è moltissimo: magari non la sopravvivenza, che potrebbe comunque essere garantita in caso si riesca a evitare il fallimento, ma la possibilità di proseguire la propria attività tra i professionisti. Il dibattimento dei sei ricorsi inizierà alle 16 di lunedì 26 luglio e la sentenza è attesa in serata o, al più tardi, nella primissima mattina di martedì. Questo perché alle 11 è in programma il Consiglio Federale chiamato alla composizione dei gironi di serie C e l’obiettivo di tutti è arrivarci con meno caselle vuote possibile.

Già ieri, infatti, è stato compilato il calendario di serie B con la dicitura “da definire” a colmare il vuoto lasciato (temporaneamente?) dal Chievo. Difficile che si arrivi alla compilazione dei gironi di C con ben 5 “da definire”, anche per le questioni di “territorialità” che sono discriminante per la composizione dei tre gruppi.

Insomma, poche ore, 24 o qualcuna di più, e il destino del Novara e delle altre cinque società sospese prenderà una strada. Direzione che poi, per chi dovesse essere escluso, vivrà di altre ipotesi: dall’idea di proseguire la battaglia legale (con scarse possibilità di reintegro per la stagione in corso, però) a quella di rinunciare, con i Sindaci delle città coinvolte che potrebbero scendere a loro volta in campo per creare un nuovo club pronto a raccogliere l’eredità di quello escluso dal campionato. Per tutti, però, la ripartenza dovrebbe avvenire dai Dilettanti (serie D o Eccellenza, dipenderà da tanti fattori). Un’ipotesi, quest’ultima, che però nessuno dei club coinvolti nei ricorsi al momento prende in esame. Prima c’è una battaglia (legale) da vincere al CONI.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Giuseppe Maddaluno

Giuseppe Maddaluno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni