Calcio serie C, Novara a Vicenza per la “missione impossibile”

Mettersi alle spalle l'amaro epilogo del derby delle risaie perso domenica pomeriggio in casa con la Pro Vercelli e ripartire è l'obiettivo degli Azzurri

Mettersi alle spalle l’amaro epilogo del derby delle risaie perso domenica pomeriggio in casa con la Pro Vercelli e ripartire è l’obiettivo del Novara. Atteso al “Menti” da un Vicenza che non può permettersi passi falsi dopo le ultime due sconfitte esterne a Lecco (3-0), ad Alessandria contro i virgulti della Juventus Next Gen (2-1), che nella ripresa hanno messo sotto in rimonta la corazzata biancorossa, che ha aggiunto in chiusura del mercato l’attaccante Della Morte, autore di 9 gol con la Pro Vercelli in questo campionato. Veneti che vivono il momento più delicato dall’arrivo del tecnico calabrese Francesco Modesto in panchina: 4 punti raccolti sui 12 a disposizione nelle ultime quattro gare.
Novara condizionato dalle assenze: infortunati i difensori Bertoncini e Khailoti, l’attaccante croato Buric, squalificato l’esperto difensore Ciancio. Ma anche dalle scelte del mercato nell’ultimo giorno della sessione invernale.
“La squadra ha reagito bene dal risultato negativo – le parole del tecnico Marco Marchionni – sappiamo che ci aspetta un avversario tra i più competitivi del nostro girone, ma come sempre sostengo che dobbiamo guardare solo a noi stessi. Se sapremo farlo nel migliore dei modi nessun risultato ci è precluso. Conferma del modulo 3-5-2, davanti al portiere Pissardo gli esperti Benalouane, Ariaudo e Illanes. Sulle corsie esterne Masini a destra, Urso a sinistra, interni Marginean e Rocca, Di Munno il metronomo. Davanti mla coppia Galuppini-Vuthaj, con Spalluto e Gonzalez pronti a subentrare. Nei veneti tre ex: il difensore novarese Bellich, l’attaccante di Biella Stoppa e il brasiliano Ronaldo, quest’ultimo squalificato.

Il club del presidente Massimo Ferranti ha ceduto l’esterno sinistro portoghese Tiago Goncalves (2000) in prestito al Pontedera, dove è finito anche l’esterno destro Lorenzo Peli (2000) che gli azzurri hanno fatto rientrare all’Atalanta, proprietaria del cartellino, che lo ha girato in prestito ai toscani del ds Moreno Zocchi. Novara che ha preso l’esperto attaccante Francesco Margiotta (’93) dal Latina.




IL PROGRAMMA (25^ giornata) mercoledì/1/2/ore 14.30: Pordenone-Renate; ore 18: LR Vicenza-Novara, Feralpisalò-Padova, Lecco-Albinoleffe, Pergolettese-Juventus Next Gen, Piacenza-Sangiuliano, Pro Sesto-Mantova, Pro Vercelli-Pro Patria, Trento-Arzignano, Virtus Verona-Triestina.

CLASSIFICA: Pordenone 44; Feralpisalò 42; LR Vicenza 41; Pro Sesto 40; Lecco 39; Renate 38; Pro Patria 36; Novara, Arzignano 34; Pro Vercelli, Padova 33; Juventus Next Gen, Albinoleffe 31; Mantova 30; Trento 29; Virtus Verona 27; Pergolettese 26; Sangiuliano 24; Piacenza 23; Triestina 18.

PROSSIMO TURNO (26^ giornata) domenica 5/2/ore 14.30: Arzignano-Pordenone, Juventus Next Gen-Piecenza, Mantova-Virtus Verona, Novara-Albinoleffe, Padova-Pergolettese, Pro Patria-LR Vicenza, Pro Vercelli-Feralpisalò, Renate-Trento, Sangiuliano-Lecco, Triestina-Pro Sesto.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Guido Ferraro

Guido Ferraro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni

Calcio serie C, Novara a Vicenza per la “missione impossibile”