Bulè Bellinzago calcio: la squadra femminile si gioca la serie C

Domenica primo maggio la formazione femminile si scontrerà contro la Freedom di Cuneo

Risultato storico per la squadra femminile del Bulè Calcio. La formazione – impegnata nel campionato di Eccellenza – guidata dal mister Fabio Sacchi si è guadagnata gli accessi ai play off per accedere alla serie C.

«Siamo felicissime e orgogliose – dichiara il capitano e centrocampista della squadra, Manuela Curatitoli – soprattutto perchè questo progetto è un progetto nato soltanto un anno fa. In così poco tempo siamo riuscite a conquistare già i play off per la serie C con una squadra di ragazze molto giovani e questo grazie a un gruppo molto determinato e unito. Sappiamo che adesso ci attendono incontri molto difficili, ma abbiamo già dimostrato che sappiamo cavare fuori una forza incredibile davanti agli ostacoli più tosti. Per questo dobbiamo ringraziare il nostro mister, Fabio Sacchi. Lui ci ha letteralmente trascinate e unite come gruppo: è un commissario tecnico talentuoso e capace di motivare come pochi altri».

A festeggiare l’importante traguardo anche il presidente dell’A.s.d Bulè Bellinzago, Luigi Blasi: «Sono orgoglioso delle ragazze, molto soddisfatto, perchè è il primo anno di questo progetto, una prima squadra femminile capace di arrivare davanti a squadre come Novara e Pro Vercelli per noi è motivo di orgoglio. Devo dire che quest’anno per il Bulè Calcio è stata una stagione davvero ricca di soddisfazioni. I ragazzi del 2008, per esempio, hanno festeggiato l’altro giorno la conquista del campionato accedendo così ai campionati regionali del prossimo anno. Segnali incoraggianti di un gruppo sportivo sempre più rodato: ora non ci resta che andare avanti così e migliorarci sempre di più».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL