Nubifragio nell’Ovest Ticino: vie di Oleggio allagate

E il consigliere Ferrari punta il dito: "Manca la manutenzione ordinaria, ecco perché si verificano episodi simili"

Diverse vie del centro allagate e forti disagi anche nelle periferie, in particolare in zona Loreto. È Oleggio una delle città dell’Ovest Ticino più fortemente colpite dal nubifragio che si è abbattuto nel tardo pomeriggio di ieri, 16 settembre. Via Sempione, zona del centro commerciale all’ingresso del paese: chi era alla guida si è ritrovato con l’auto con le gomme sommerse.

E c’è chi punta il dito: «Un evento atmosferico intenso, ma non tale da causare certi allagamenti, – spiega il consigliere di minoranza Massimiliano Ferrari –  la causa che ha trasformato il paese in una piccola Venezia è la mancanza di manutenzione ordinaria in uno a scelte progettuali sbagliate. Prendiamo il Rimulè: un progetto nato male, fatto e rifatto, mai realmente risolutivo. Se si aggiunge, per l’appunto, l’assenza della manutenzione – perché le vasche di decantazione non vengono pulite con regolarità, il risultato non può che essere questo: 130mila euro gettati al vento.  E vogliamo parlare del parcheggio del centro commerciale di via Verbano? Di viale Mazzini? Di via dei Negri o di via Sempione, dove si è voluto tombinare i fossi laterali per creare l’improbabile marciapiede che non è altro che una striscia di asfalto utilizzata come parcheggio».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Elena Mittino

Elena Mittino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL