A Sozzago si torna “già” a scuola per riprendere confidenza e nuove abitudini

Campanella già suonata per gli alunni della primaria Rognoni di Sozzago? Sì e no. Ieri, martedì 1 settembre e oggi, mercoledì 2 e nei prossimi giorni, gli alunni dalla seconda alla quinta elementare sono tornati in classe per fare le prove di nuova normalità. Un modo per riprendere confidenza con la scuola, chiusa ormai da tanti mesi e abituarsi alle nuove abitudini.

«La struttura era a posto e quando la dirigente ci ha detto che i bambini sarebbe tornati in classe prima non ci sono stati problemi, – dice il sindaco Carla Zucco – la campanella vera poi suonerà anche per loro il 14 settembre, compresi i bambini di prima che invece non inizieranno in questi giorni, visto che per loro si tratta giustamente di una novità». Ieri e oggi alunni all’ingresso in mascherina, accompagnati dai famigliari, una scena che non si ripeteva da fine febbraio.

«A scuola ci sono tre ingressi, quindi non ci sono problemi in quel senso, le aule sono spaziose, pensate per 25/30 alunni quindi anche su questo non ci sono problemi. Gli spazi comuni sono ampi. A livello teorico non sembrano esserci problemi, è chiaro che dobbiamo imparare a convivere con questo aspetto e tutti si impegneranno per farlo».

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: