Garbagna Taccuino elettorale

Verso le elezioni, a Garbagna Trevisan mette al centro la “persona”

Fabiano Trevisan è uno dei due candidati alla carica di sindaco a Garbagna Novarese insieme alla sua squadra "Progetto Garbagna". Tra i punti il progetto dedicato al lavoro, ai giovani, agli anziani

“Progetto Garbagna” si chiama così una delle due liste che sono state presentate a Garbagna Novarese in vista delle elezioni comunali. Candidato sindaco Fabiano Trevisan, opposto ad Antonino Ferrera. Trevisan cercherà di ottenere la poltrona da sindaco con questa squadra: Elisa Manzin, Barbara Prestinara, Simona Ramati, Chiara Ricci, Fabrizio Boeri, Carmelo Frasca, Michele Garozzo, Domenico Liccardo e Simone Stangalini.

 

 

«Il nostro è un progetto circolare, – dice il candidato – difficile individuare un punto più importante dell’altro e fare una sintesi. Possiamo dire che al centro di tutto c’è la persona con le sue esigenze». Tra i punti c’è l’attenzione rivolta al piano regolatore, da anni non modificato: «E’ ora di modificarlo e con Prg non intendo solo la lista dei piani edificabili, Prg è servizi alla persona, tessuto edilizio, cimitero. Una pianificazione a 360 gradi partendo dalla figura del cittadino».

Nel programma elettorale nel progetto Urbanistica ci sono gli interventi a strade, marciapiedi, videosorveglianza, area verde, manutenzione del centro culturale, riqualificazione di aree specifiche, l’efficientamento energetico sostenibile mirato all’autosufficienza del palazzo comunale, la sistemazione della piazza municipale, dell’ultimo lotto cimiteriale, del centro sportivo Costandone con il recupero dell’area Cascina Borghetto. C’è poi il progetto giovani: «Vogliamo coinvolgerli di più, renderli responsabili con il Consilio comunale dei giovani, organizzare incontri, trovare luoghi di aggregazione» prosegue Trevisan.

E poi l’attenzione agli anziani con una serie di servizi che possano agevolarli come il punto di incontro in Comune, la consegna a domicilio di medicine e beni di prima necessità. Altri punti ancora sono la famiglia e l’associazionismo con la creazione di una “cabina di regia” da parte dell’Amministrazione Comunale che concerterà con tutte un calendario programmato e condiviso delle attività/manifestazioni con lo scopo di offrire alla cittadinanza momenti di incontro e di svago, fra i quali, il ripristino della Sagra della Madonna di Campagna nonché la creazione di nuovi avvenimenti socio/culturali/sportivi;

«Pensiamo alla Scuola, – dice il candidato – tra le idee c’è quella di uniformare l’orario scolastico per una sorta di tempo pieno con educatori che possano assistere gli studenti, aumentare la qualità della scuola stessa, ottimizzare il trasporto, attivare il centro estivo, premiare gli alunni meritevoli». Per gli sportivi la squadra di Trevisan vorrebbe recuperare una area polivalente per vari sport, realizzare un percorso ciclabile nuovo. Voce “lavoro” importante: «Vogliamo sostenere l’agricoltura, valorizzare i nostri negozi in un periodo come questo, provare a incentivare anche nuove attività». Ultimo punto il Progetto Servizi con la volontà di monitorare il traffico e regolarizzare il flusso dei veicoli, sollecitare l’attivazione della dorsale della fibra ottica e integrare l’offerta dei trasporti pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati