Oleggio: il museo Fanchini diventa “tecnologico”. Il direttore: «Integrerà il nostro potenziale»

La struttura riceverà 26 mila euro dal Ministero della cultura

Il Ministero della cultura ha pubblicato la graduatoria dei progetti di aggiornamento digitale e ammodernamento di musei, archivi, biblioteche e luoghi della cultura pubblici e privati ammessi al finanziamento sulla missione 1 del PNRR. Il museo etnografico e antropologico C.G Fanchini di Oleggio si è aggiudicato un importo di 26.514 euro.

«Con questi fondi possiamo integrare la potenzialità del museo – afferma il direttore del museo, Jacopo Colombo. Ci concentreremo su cose pratiche e attuabili che ci permetteranno di rafforzare l’accessibilità di determinati argomenti storici. Il museo sarà integrato con nuova tecnologia e, un nostro intento, è quello di far toccare con mano gli oggetti esposti per entrare ancor di più in contatto con le realtà che costudisce la struttura. Nello specifico – continua Colombo – saranno disponibili supporti audio e Qr code per gli utenti non vedenti e non udenti. Nei piani c’è anche l’acquisizione di una stampante 3D che ci permetterebbe di riprodurre alcuni oggetti presenti nel museo e – ricollegandomi al discorso di toccare con mano l’arte – metterli a disposizione dei nostri visitatori che non avranno restrizioni circa il maneggiare reperti e opere».

«Inoltre, come museo abbiamo avviato una collaborazione – che nasce da una lettera di intenti – con l’Unione ciechi Vco e la Lega del filodoro. Come dicevo prima, non vogliamo stravolgere nulla, bensì rafforzare e valorizzare il nostro potenziale come museo».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2023 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni