Il sindaco di Oleggio: «Troppa lentezza sui vaccini, sfruttate noi Comuni»

«Troppa lentezza sui vaccini, sfruttate noi Comuni»: sebbene non si siano ancora consultati sull’argomento la pensano allo stesso modo il sindaco di Galliate Claudiano Di Caprio, che si è espresso pochi giorni fa, e il sindaco di Oleggio Andrea Baldassini.

«Sto notando una grande lentezza sulla distribuzione e somministrazione dei vaccini, – spiega il primo cittadino – e mi dispiace che i Comuni, sempre presi in considerazione in questi mesi tramite i vari decreti, questa volta non siano stati neanche lontanamente coinvolti. E’ brutto perché molti di noi città e paesi hanno le forze per poter essere di sostegno anche in questo caso».

Baldassini parla degli spazi offerti ai medici di base per i tamponi: «In accordo con i medici abbiamo allestito degli spazi appositi con sanificazione quotidiana a carico nostro, – spiega il sindaco – perché ora non si può consegnare il vaccino anti Covid ai medici di base che provvedono alla somministrazione? Sfruttate noi Comuni, usateci. E’ follia questa situazione. Chi di dovere ascolti le nostre disponibilità, in questo modo si evitano anche tanti spostamenti di persone che magari devono raggiungere Novara o Borgomanero se sono fortunati, anche Biella o altre città se necessario e se le persone sono anche anziane come si fa?».

 

 

In attesa di vaccino anche le due case di riposo della città. E il sindaco dichiara: «Per formazione personale credo nella scienza fortemente, quando sarà possibile mi vaccinerò».

 

 

 

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: