Lo sport novarese abbraccia l’Ucraina

Si è concluso il progetto “Lo sport abbraccia l’Ucraina” promosso dall' Assessorato allo Sport con la collaborazione delle associazioni sportive

Comunità ucraina e associazioni sportive di Novara insieme per dare una mano a chi in questo momento ne ha più bisogno.

Si è concluso il progetto “Lo sport abbraccia l’Ucraina” promosso dall’ Assessorato allo Sport con la collaborazione delle associazioni sportive, che ha dato la possibilità a decine di bambine e bambini ucraini di avvicinarsi, conoscere e provare diverse discipline sportive. A chiusura della settimana, in occasione della Pasqua, un momento conclusivo di festa e sport al campo di atletica A. Gorla di Viale Kennedy.

«Voglio ringraziare le società sportive novaresi che hanno aderito al progetto – ha spiegato l’assessore Ivan De Grandis – oltre all’ordinaria attività quotidiana, le associazioni si sono rese disponibili per tutta la scorsa settimana all’accoglienza e all’avvicinamento allo sport dei bambini e delle bambine ucraine arrivati nella nostra comunità. Abbiamo concluso la settimana in bellezza con una mattinata ludica e sportiva nel nostro campo di atletica grazie alla collaborazione di Assa Novara, del gestore del campo, di Decathlon Novara che ci ha fornito il materiale e di McDonald’s – Novara  San Martino che ha offerto il pranzo a tutti questi piccoli atleti. La cosa più bella è stata vedere rinascere il sorriso sui loro volti! Siamo certi che questa esperienza – ha concluso De Grandis –  sarà di stimolo per strutturare ancora meglio da qui in avanti il lavoro di costruzione di percorsi analoghi – e ci stiamo già lavorando – sia per i piccoli provenienti dall’Ucraina che per tanti altri che hanno difficoltà diverse ma non meno importanti».

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL