Tutto è pronto per la prima edizione dei Paniscia Days

Nonostante le legittime preoccupazioni legate a una recrudescenza del Covid registrata negli ultimi giorni tutto è pronto per i “Paniscia Days”, l’iniziativa pronossa da Fipe – Confcommercio di Novara che vedrà per tre giorni, da giovedì 22 ottobre a sabato 24 ottobre, diciassette ristoranti novaresi proporre al prezzo unico di 25 euro un menù dove a farla da padrone sarà il piatto tipico della cucina novarese.

Quella in programma nei prossimi giorni, è stato ribadito in sede di presentazione dell’iniziativa, sarà una sorta di “prima edizione pilota”. Ma non si potrà unicamente mangiare. Sì, perché l’evento, oltre a godere del patrocinio di “Slowfood Novara” ed avere come partner l’azienda di San Pietro Mosezzo “Riso Preciso” (che nell’occasione fornirà a tutti i ristoratori il riso “Carnaroli” da lei prodotto) e gli ormai famosi “Cupolotti di Novara” che contribuiranno ad addolcire il fine pasto, sarà abbinato al mondo della cultura e della tradizione attraverso la partecipazione degli animatori dell’associazione “Cenacolo dialettale novarese”, ai quali toccherà il compito di effettuare delle vere e proprie “incursioni” nei ristoranti proponendo rappresentazioni e poesie dialettali. Altra collaborazione sarà quella instaurata con la pagina Facebook “Raccontiamo Novara”, che vedrà i suoi autori e curatori proporre quiz ai commensali.

 

I diciassette esercizi cittadini che hanno aderito all’iniziativa sono l’Antica Osteria dei vini di largo Cavallazzi, 4; Cannavacciuolo Café & Bistrot di piazza Martiri, 1; il Circolo della Paniscia di via Perazzi, 1/F; la Cucina 88 di largo San Martino, 10; il Dai Manat di corso Torino, 9; il Grani e Salami di via Argenti, 1/E; la Locanda delle Due Suocere di corso Trieste, 42; l’Opificio Cucina & Botega di via Gnifetti, 45/A; l’Osteria da Zinzi di via Monte Ariolo, 2/A; l’Osteria I Gatt di via Muratori, 1 a Lumellogno; il Restaurant Spinelli di corso XXIII Marzo, 149/F; il Ristorante all’Olmo di corso Vercelli, 108; il Ristorante pizzeria A’ Marechiaro di via Fratelli Rosselli; la Trattoria Cavallino Bianco di vicolo dell’Arco, 2/A; la Trattoria da Bisu di via Verbano, 16; lo 049 Osteria di via Negroni, 3; i 4 Tavoli Salumeria Morono di via degli Avogadro, 5. Le prenotazioni si ricevono telefonando ai singoli locali.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Luca Mattioli

Luca Mattioli

0 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni