Tutto è pronto per la prima edizione dei Paniscia Days

Nonostante le legittime preoccupazioni legate a una recrudescenza del Covid registrata negli ultimi giorni tutto è pronto per i “Paniscia Days”, l’iniziativa pronossa da Fipe – Confcommercio di Novara che vedrà per tre giorni, da giovedì 22 ottobre a sabato 24 ottobre, diciassette ristoranti novaresi proporre al prezzo unico di 25 euro un menù dove a farla da padrone sarà il piatto tipico della cucina novarese.

Quella in programma nei prossimi giorni, è stato ribadito in sede di presentazione dell’iniziativa, sarà una sorta di “prima edizione pilota”. Ma non si potrà unicamente mangiare. Sì, perché l’evento, oltre a godere del patrocinio di “Slowfood Novara” ed avere come partner l’azienda di San Pietro Mosezzo “Riso Preciso” (che nell’occasione fornirà a tutti i ristoratori il riso “Carnaroli” da lei prodotto) e gli ormai famosi “Cupolotti di Novara” che contribuiranno ad addolcire il fine pasto, sarà abbinato al mondo della cultura e della tradizione attraverso la partecipazione degli animatori dell’associazione “Cenacolo dialettale novarese”, ai quali toccherà il compito di effettuare delle vere e proprie “incursioni” nei ristoranti proponendo rappresentazioni e poesie dialettali. Altra collaborazione sarà quella instaurata con la pagina Facebook “Raccontiamo Novara”, che vedrà i suoi autori e curatori proporre quiz ai commensali.

 

I diciassette esercizi cittadini che hanno aderito all’iniziativa sono l’Antica Osteria dei vini di largo Cavallazzi, 4; Cannavacciuolo Café & Bistrot di piazza Martiri, 1; il Circolo della Paniscia di via Perazzi, 1/F; la Cucina 88 di largo San Martino, 10; il Dai Manat di corso Torino, 9; il Grani e Salami di via Argenti, 1/E; la Locanda delle Due Suocere di corso Trieste, 42; l’Opificio Cucina & Botega di via Gnifetti, 45/A; l’Osteria da Zinzi di via Monte Ariolo, 2/A; l’Osteria I Gatt di via Muratori, 1 a Lumellogno; il Restaurant Spinelli di corso XXIII Marzo, 149/F; il Ristorante all’Olmo di corso Vercelli, 108; il Ristorante pizzeria A’ Marechiaro di via Fratelli Rosselli; la Trattoria Cavallino Bianco di vicolo dell’Arco, 2/A; la Trattoria da Bisu di via Verbano, 16; lo 049 Osteria di via Negroni, 3; i 4 Tavoli Salumeria Morono di via degli Avogadro, 5. Le prenotazioni si ricevono telefonando ai singoli locali.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

0 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: