Teatro, torna sul palcoscenico “Moi – Dedicato a Camille Claudel”

Sabato 10 ottobre allo “Spazio Kor” di piazza San Giuseppe ad Asti sarà messo in scena lo spettacolo della novarese Chiara Pasetti “Moi. Dedicato a Camille Claudel”. Programmato per l’aprile scorso e poi sospeso a causa del Covid, “Moi” vede sulla scena Lisa Galantini (nella foto di Donato Aquaro) interpretare il ruolo dell’artista francese. La regia è di Alberto Giusta, i costumi di Morgan – Maison Clauds Morene e gli elementi scenici di Renza Tarantino, per una produzione firmata dall’associazione culturale “Le Rêve et la vie” con la collaborazione della Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse di Genova.

 

 

Personaggio straordinario, Camille Claudel (nata a Fère-en-Tardenois, nel nord della Francia, nel 1864 e spentasi nel manicomio di Montfavet nel 1943) è stata una scultrice di grande valore, anche se nell’immaginario collettivo il suo nome vive raramente di luce propria, per essere spesso accostato a quello di Auguste Rodin, scultore certamente più conosciuto di cui Camille fu collaboratrice e passione di una vita.

«Conoscevo Camille Claudel soltanto per essere stata l’allieva, la modella, la “musa” e la grande passione di Rodin – ha sottolineato Chiara Pasetti, autrice del testo – Quando nel 2013 ho visto le sue sculture in una mostra realizzata nell’ospedale psichiatrico di Montfavet, vicino ad Avignone, dove fu internata trent’anni e dove terminò i suoi giorni nel 1943, ho capito davvero chi è stata Camille Claudel: un’artista di grandissimo talento, che ha vissuto esclusivamente per la sua arte».

Il sipario si alzerà alle ore 21. Al termine dello spettacolo (intorno alle 22.15 circa) è in programma un incontro fra il pubblico e l’autrice, l’interprete e il regista. Il biglietto intero costa 10 euro, il ridotto 8. Ulteriori informazioni telefonando al 349 1781140.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Una risposta

  1. Grazie di cuore a Luca Mattioli per l’attenzione che riserva sempre agli eventi culturali e per il fatto di ricordarmi che sono novarese… 😊
    Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *