Eventi&Cultura

Ottobre in rosa al Circolo dei lettori

Protagoniste degli appuntamenti mensili cinque scrittrici da leggere e ascoltare. Il primo incontro giovedì 1 ottobre con Chiara Valerio

Ottobre in rosa al Circolo dei lettori. Protagoniste degli appuntamenti mensili cinque scrittrici da leggere e ascoltare. Il primo incontro giovedì 1 ottobre alle 18 all’Arengo con Chiara Valerio e il suo ultimo libro “La matematica è politica”: la matematica rivista come prassi politica, e non solo come teoria, è un formidabile esercizio di democrazia: come la democrazia, si fonda su un sistema di regole, crea comunità e lavora sulle relazioni, amplia ma non nega, non subisce la dittatura dell’urgenza.

Sabato 17 alle 16 al castello Alessia Gazzola presenterà “Costanza e i buoni propositi”: Una nuova irresistibile protagonista dall’autrice di “L’Allieva”, il romanzo da cui è stata tratta la fortunata seriei tv: Costanza, medico prestato alla Paleontologia, deve confrontarsi con decisioni da prendere, cuori poco inclini ad ascoltare il cervello e un sito archeologico milanese che porta alla luce un incredibile mistero.

Cristina Comenicini sveste i panni di regista e pubblica un altro romanzo pubblicato da poco: “L’altra donna”, attraverso la prospettiva di due donne rivali che in comune sembrano avere soltanto lo stesso uomo, la storia di Elena e Maria (e Pietro) diventa una turbinosa riflessione su complicità e competizione femminili, illuminando i vortici e le secche delle relazioni. Lunedì 19 alle 18 all’Arengo.

 

 

La grecista Andrea Marcolongo torna al Circolo giovedì 22 alle 18 al castello con “La lezione di Enea”,  quell’eroe che cerca un nuovo inizio con in mano il bene più prezioso: la capacità di resistere e di sperare. Attuale, la sua lezione è destinata a quando irrompe l’urgenza di raccapezzarsi in un dopo che stordisce perché tanto diverso dal prima in cui si è vissuto.

Infine lunedì 26 alle 18 all’Arengo la scrittrice siriana Suad Amiry presenterà “Storia di un abito inglese e di una mucca ebrea”: Subhi e Shams, all’epoca della Nakba (“la catastrofe” del ‘48), quando le forze israeliane equipaggiate dalla Gran Bretagna bombardarono Giaffa senza pietà, erano due ragazzini con la testa piena di sogni che la guerra avrebbe minacciato.

Numerosi altri appuntamenti sono inseriti nel calendario di ottobre. Sabato 3 ottobre alle 18 all’Arengo il vigile del fuoco novarese volontariato nelle ricerche durante la tradegia di Genova, parlerà delc suo libro “Ponte Morandi – il sesto senso di un soccorritore».

Paolo Di Stefano, vincitore di numerosi premi quali Selezione Campiello, Flaiano e Brancati, sarà all’Arengo lunedì 5 alle 18 con “Noi”, un roman<o di famiglie che attraversano gli anni – gente di Avola (suo paese natale), come tante. Ci sono cose normalmente eccezionali, normalmente noiose, quelle che danno senso all’esistenza, che, per essere compresa e diventare futuro, deve guardare indietro.

Venerdì 9 alle 18 all’Arengo un po’ di storia locale con la scrittrice novarese Maria Teresa Cometto, trasferita a New York da diversi anni, che torna in città con il suo grande classico. La marchesa Colombi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Consigliati