Omegna, al via il Festival della Letteratura per Ragazzi “Gianni Rodari”

La rassegna si svolgerà dal 16 al 23 ottobre. In programma anche l’inaugurazione del Museo “una fantastica storia”

Si inaugura con una ricca serie di mostre al Forum Omegna l’edizione 2021 del Festival della Letteratura per Ragazzi “Gianni Rodari” che, dopo la parentesi online del 2020, torna a portare a Omegna un ricco parterre di autori ed editori e che culminerà, come ogni anno, con il conferimento del Premio Gianni Rodari Città di Omegna 2021, assegnato dalla giuria presieduta da Pino Boero e composta da Anna Lavatelli e Walter Fochesato.

«Per questa ottava edizione – commenta entusiasta Sara Rubinelli, assessore comunale alla Cultura – avremo ospiti Beatrice Masini, Angelo Ruta, Nicola Cinquetti, Giuseppe Festa, Sergio Olivotti, Guido Quarzo e Cinzia Ghigliano, che hanno confermato la loro partecipazione e che presenzieranno la cerimonia di premiazione nelle categorie Albi Illustrati, Fiabe e Filastrocche, e Romanzi e Racconti. Accanto a loro, non mancheranno le traduttrici Sante Bandirali e Lucia Barni, mentre una serie di Autrici e Autori incontreranno gli studenti portando una ventata di Festival direttamente in classe».

Il festival si svolgerà dal 16 al 23 ottobre. Nel 101eisimo compleanno di Gianni Rodari, l’Amministrazione comunale ha, inoltre, voluto regalare alla città un evento speciale, come la performance scenografica “Luci di farfalle”, a cura di Corona Events, che venerdì 22 ottobre, alle 20.30 in Largo Cobianchi, regalerà alla città un momento unico e irripetibile al quale le cittadine e i cittadini di tutte le età sono invitati a partecipare.

Al culmine dei festeggiamenti, sabato 23 ottobre, si svolgerà l’inaugurazione del Museo “una fantastica storia” fortemente voluto e realizzato dall’amministrazione grazie a un lavoro di riqualificazione di un immobile comunale fatiscente, recuperato su progetto dello Studio Associato Bianchetti Architettura e allestito dalla società specializzata di Torino, Aurora Meccanica, di concerto con  l’attento lavoro di un gruppo di esperti conoscitori dell’opera di Rodari sulla Grammatica della Fantasia.

Ancora sabato 23 e domenica 24 ottobre, il programma proseguirà con un coro dell’UNI3, una serie di concerti realizzati dagli studenti degli Istituti cittadini, un importante momento intellettuale sulla figura e sulle opere di Gianni Rodari condotto da Pino Boero, nonché la premiazione di Scrittori in erba, fortunato format per il quale dobbiamo ringraziare il CCR di Omegna.

Proprio al Consiglio Comunale dei Ragazzi appartiene il progetto realizzato con l’Associazione Drago Lago e Mastronauta che, intitolato “Verde vivente. Il magico mondo delle piante”, si concretizzerà in una mostra-laboratorio con attività aperta a scuole e famiglie all’interno del programma “Ambiente Rodari”. Allestito presso il Forum Omegna, e visitabile fin da sabato 16 ottobre, il progetto vedrà in parallelo il risultato dell’allestimento del progetto “La Macchia incontra Rodari”, a cura dell’Associazione Culturale La Macchia di Verbania, e dell’esposizione di “Lamberto, Lamberto, Lamberto…” realizzata su disegni autografi dell’artista Mauro Maulini ispirate al più famoso romanzo rodariano “C’era due volte il Barone Lamberto” in collaborazione con l’Associazione Culturale Borgo Arte di Borgomaneroe “I Lamberti”.

Sempre presso lo spazio espositivo del Forum saranno visitabili l’interprestazione artistica delle opere letterarie di Rodari a cura di Giorgio Rava, nonché la mostra sugli illustratori di “C’era due volte il barone Lamberto” a cura del Prof. Pino Boero consistente in ben 16 roll up che, oltre a presentare la figura del nostro più illustre concittadino, affrontano le diverse sequenze narrative attraverso la riproduzione delle illustrazioni di Paola Rodari, Federico Maggioni, Bruno Munari, Francesco Altan, Javier Zabala e Mauro Maulini.

«A corollario di tutto – conclude l’Assessore Sara Rubinelli – ci sarà “100+1 manifesti nella Città di Gianni Rodari”, una mostra diffusa sui muri di Omegna frutto degli elaborati dell’omonimo concorso rivolto a istituti scolastici e privati sul tema della “Rinascita”, anche se siamo sicuri che a essere in festa, per questa “speciale” edizione del Festival della Letteratura dei Ragazzi sarà la città intera, con i suoi negozi, i suoi abitanti e un territorio intero».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni