Novembre al Circolo dei lettori. Gli incontri del mese tra autori noti e nuove proposte

Due i cicli incontri che hanno inizio a novembre e proseguono nel mese di dicembre: "I dialoghi con la scienza" e la rassegna su Pasolini

Prenderà il via domani, giovedì 3 novembre, la nuova programmazione del Circolo dei lettori. Ad aprire il mese il noir di Massimo Cotto “Il re della memoria” in programma alle 18. Sempre domani, ma alle 21 al Teatro Coccia, lo scrittore Marco Scardigli presenterà il suo nuovo giallo tutto novarese “Dada e il mistero dei topi di teatro” (leggi qui).

Sabato 5 alle 11 incontro con Graziano Grazioli, autore del libro “Non è colpa del violino” e padre di Alessandro, scomparso meno di un anno fa a causa di una leucemia fulminante. La presentazione è in collaborazione con AIL Novara e ADMO Borgomanero.

Martedì 8 alle 18 torna al Circolo la scrittrice spagnola Chiara Sanchez con “I peccati di Marisa Salas”: Marisa scopre che il romanzo in cima alle classifiche è il suo libro, che ha pubblicato, con scarso successo, vent’anni prima e che ora ha un nome diverso in copertina. Vuole avere giustizia, anche se questo vuol dire tornare a scrivere e riaffrontare quel sogno infranto.

Venerdì 11 novembre alle 21 serata in occasione Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne con “L’emancipazione femminile a partire dalla letteratura” con la partecipazione degli allievi del Liceo Classico Carlo Alberto e in collaborazione con Commissione per le pari opportunità Provincia di Novara. La letteratura italiana femminile del ‘900 lascia in eredità potenti pagine, spesso dimenticate, sulla condizione della donna in momenti di snodo della storia e offre strumenti raffinati di analisi e di riflessione critica sulle questioni spinose che ancora oggi ostacolano una piena e completa emancipazione femminile.

Donato Carrisi torna a Novara insieme all’addormentatore di piccole menti lunedì 14 alle 18 con “La casa delle luci”: Pietro Gerber, l’addormentatore di bambini, ha una nuova mente da esplorare. Ma lì trova una voce che, inspiegabilmente, sembra conoscere il suo passato e possedere una verità rimasta celata
troppo a lungo su qualcosa che è avvenuto in una calda estate di quando lui era un bambino.

In programma mercoledì 23 novembre alle 18 l’incontro con il giornalista Matteo Caccia a partire da “Voci che sono la mia”. Da anni, Matteo Caccia cerca e raccoglie storie tra le persone comuni, negli angoli di strade e piazze e dà loro una voce. Ma come si racconta una storia? Cosa significa viverla, studiarla, vederla con gli occhi propri e altrui? E ancora: perché l’umanità ha sempre fatto delle storie (vere, inventate, tramandate, rielaborate) una delle proprie più alte espressioni?

Giovedì 24 alle 18 presentazione del libro di Benedetta Cibrario “Per ogni parola perduta”: dopo la morte del compagno, Sofia viene convinta da Edmund a restaurare un’antica mongolfiera. Arrivata a Chambéry, riscopre se stessa, mentre guida la mongolfiera sopra i cieli della Storia, perché si possa vedere dove si apre la sfida all’ottusità dell’accadere, e dove si liberano nuove visioni.

La studiosa della Marchesa Colombi, Maria Teresa Cometto, torna in città da New York martedì 29 alle 18 con “Emma e l’angelo di Central Park”: Emma Stebbins 150 anni fa scolpì a New York il famoso Angelo delle Acque. Dal 1856 al 1870 visse a Roma, dove “sposò” un’attrice impegnata nella lotta per il riconoscimento dei diritti gay. Questa biografia romanzata è anche un ritratto delle due città e del filo rosso che legava americani e italiani.

Due i cicli incontri che hanno inizio a novembre e proseguono nel mese di dicembre: “I dialoghi con la scienza” al Teatro Faraggiana (primo appuntamento domenica 6 novembre con Telmo Pievani e Cecilia Sala) e “Pasolini e la cultura classica” con Augusto Ferrari, insegnante del liceo classico Carlo Alberto. Il primo incontro dal titolo “Pasolini e l’esperienza del doppio tra Plauto e San Paolo” è in programma 16 alle 17.30.

Il programma completo è disponibile cliccando QUI. Per partecipare è necessario prenotare il posto sul sito del Circolo.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni