Lucilla Giagnoni: «Vi porto in crociera, ma dobbiamo navigare a vista»

Lucilla Giagnoni: «Vi porto in crociera, ma dobbiamo navigare a vista». Questa sera, giovedì 8 ottobre, alle 21 il Teatro Faraggiana inaugura la nuova stagione “Al futuro” con uno spettacolo che si trasforma in un viaggio in mare tra le inceretezze della vita.

«La serata di inaugurazione è sempre stata speciale perchè l’abbiamo sempre concepita come un omaggio alla città per questo ho sempre voluto mescolare professionisti con artisti del territorio. È una produzione estemporanea intitolata “Futura” che richiede uno sforzo notevole. Quest’anno con il Covid è tutto più complicato e non è sato facile lanciare un’idea che potesse convivere con i limiti. Abbiamo così prodotto uno spettacolo ispirato al un romanzo di Kurt Vonnegut che racconta una storia surreale: una crociera di cui non si conoscere il destino sulla qualensono imbarcati quattro strani personaggi: un medico (Raffaele Fiore), una linguista (Lara Princisvalle), una ricercatrice (Francesca Boccafoschi) e il comandante della nave (Alessio Bertallot)».

 

 

La voce fuori dal coro sarà quella di Giagnoni, che parlerà di un tempo lontano e futuro, che porterà l’umanità a fare delle scelte ed è l’unica che sa come andrà a finire il viaggio. «Da sempre il teatro è come una nave – conclude – ed è chiaro che dobbiamo navigare a vista».

Biglietti da 17 a 23 euro. Per maggiori informazioni https://www.teatrofaraggiana.it/musica-teatro-stagione-novara

 

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL