La chitarrista novarese Giulia Ballarè al festival della chitarra di Lagonegro

La giovane e talentuosa chitarrista ricorderà il collega vercellese da poco scomparso Angelo Gilardino

Il Festival Internazionale della Chitarra di Lagonegro (Potenza) promuove il repertorio colto del novecento musicale internazionale. È un evento  con protagonista indiscussa, la chitarra ed è nato trentanove anni fa ad opera dell’Associazione “Amici della Musica del Lagonegrese” dalla visione del Maestro Pino Racioppi e dell’architetto Antonio Brigante. Le attività dell’associazione riguardano sia la formazione che l’organizzazione di concerti durante tutto l’anno e sono coordinate dal Maestro Pietro Cantisani.

L’edizione 2022 si è aperta il 20 agosto con il concerto della chitarrista polacca Bianca Szalaty e nel ricordo di Angelo Gilardino. Proprio nella serata di apertura, i membri del direttivo dell’Associazione Amici della Musica hanno ricordato con commozione l’amico e Maestro Angelo e l’importanza del suo ruolo nella storia del festival di Lagonegro. Un pensiero per ricordare che «il Festival senza Angelo non ci sarebbe stato, in tutta la sua forza, la sua potenza, la sua irrompente presenza nel mondo della Cultura Chitarristica» ha ricordato Antonio Brigante.

Un legame forte con la Basilicata e per questo luogo di cui lui stesso aveva così scritto in occasione del ventennale della manifestazione «per raccontare fatti, incontri e ricordi di Lagonegro dovrei scrivere un romanzo (…) Voglio invece sottolineare come nella mia mente si sia radicata la percezione di un qualcosa di indefinibile, che lega il suono della chitarra e la terra lagonegrese e come, di conseguenza, la mia musica ne abbia assorbito l’influsso (…) Almeno una decina delle mie composizioni hanno trovato il loro abbrivio, o sono state scritte – interamente o in parte – a Lagonegro. Non credo di poter descrivere questa suggestione, ma so che ha qualcosa a che vedere con la luce, quella luce particolarissima che non si vede in nessun altro luogo».

Il Festival è cresciuto negli anni grazie ai tanti concertisti, provenienti da ogni parte d’Italia e dall’estero, ha avuto il coraggio e quindi il merito di aver puntato con decisione verso obiettivi di qualità, che oggi vengono conseguiti anche attraverso una partecipazione ed un concorso di pubblico sempre più attento, sempre più numeroso. Una manifestazione fitta di appuntamenti che quest’anno si caratterizza al femminile con i concerti del duo Enrica e Laura Savigni, quello di Francesca De Filippis e l’esibizione del duo mandolino e chitarra Dorina Frati – Piera Dadomo. Giovedì 24 agosto a Palazzo Corrado di Lagonegro ci sarà il concerto della giovane e talentuosa chitarrista di Novara, Giulia Ballaré che dal Piemonte ha partecipato e vinto più di 30 premi in concorsi internazionali, tra cui il primo premio a: Andrès Segovia (Linares, 2018), Ciudad de Coria (Spagna, 2017), Forum Gitarre Wien (Austria, 2016 ), Mottola (Italia, 2013).

Il maestro Sergio Sorrentino dirige il corso di perfezionamento in “Nuova musica per chitarra” che si tiene dal 21 al 23 agosto presso Palazzo Corrado a Lagonegro (Potenza). La  direzione artistica è del Maestro Francesco Langone.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Sezioni