Il Piemonte lancia il primo Festival del metaverso

L’evento si svolgerà al Duomo di OGR il prossimo 11 ottobre. L’assessore Marnati: «Stiamo vivendo un momento epocale di grande trasformazione digitale. Stiamo costruendo il futuro»

Il prossimo 11 ottobre, dalle 9 alle 18 al Duomo di OGR di Torino si svolgerà il Festival del Metaverso, primo appuntamento in Italia, organizzato da ANGI (Associazione Nazionale Giovani Innovatori) in partnership con OGR. L’evento, spiegano da Angi, nasce dalla volontà di coinvolgere le grandi del mondo tech, startup e giovani opinion leader per illustrare i nuovi trend sul mondo della comunicazione e del business digitale.

«Un grande evento – ha esordito l’assessore regionale all’Innovazione, Matteo Marnati – per una realtà nuova che negli ultimi mesi ha avuto una grande accelerazione. Stiamo vivendo un momento di grande trasformazione digitale e stiamo costruendo il futuro. L’appuntamento di Torino, primo in Italia, per noi è motivo di grande soddisfazione ma anche uno stimolo a proseguire sulla strada che, come Regione Piemonte, abbiamo già intrapreso. Con Csi, infatti, vogliamo realizzare un metaverso che si occupi delle tematiche sociali, con un progetto dedicato al contrasto del cyberbullismo, ma anche l’implementazione dei servizi della Pubblica amministrazione: a differenza del passato, vorrei infatti, che la Pubblica amministrazione fosse al passo, se non addirittura potesse anticipare, i tempi. È innegabile che sia in corso una grande trasformazione ed è dunque importante sviluppare queste tecnologie. Regione Piemonte è la prima Regione ad affacciarsi su questa nuova realtà e proprio perché nuova stiamo pensando di dotarci di una legge per regolamentare il mondo della realtà virtuale»

«Come ANGI – ha spiegato il presidente Gabriele Ferrieri – siamo da sempre aperti a perseguire i nuovi paradigmi tecnologici e per questo vogliamo vivere da protagonisti nel nuovo mondo immersivo. Creare, infatti, una realtà in cui uomini e macchine possano collaborare rappresenta la nostra missione il cui principio cardine resta sempre quello dell’humanitas, ovvero il valore condiviso tra tutti gli esseri umani e la trasmissione di qualunque visione, che sia essa sociale, politica o economica. La realizzazione del Festival del Metaverso, infatti, è nata dalla volontà di dare priorità a coloro che si sono distinti in questo campo attraverso la progettazione di un futuro con nuove strategie digitali da adottare in settori vitali. Abbiamo scelto la città di Torino, e nello specifico la Regione Piemonte, perché, oltre alla sua sensibilità all’innovazione, è stata anche la prima in Italia ad aver presentato il suo metaverso. Il capoluogo Piemontese, infatti, non solo è una città dinamica e ricca di opportunità, ma rappresenta anche un vero e proprio polo scientifico di grande prestigio che vanta un buon numero di incubatori, hub e programmi di accelerazione di nuove imprese da fare invidia a città più grandi, e non solo in Italia».

«Il CSI è partner di questa importante iniziativa perché riteniamo che il metaverso possa diventare un nuovo e ulteriore canale a disposizione delle persone per usufruire dei servizi pubblici digitali – ha aggiunto Pietro Pacini, direttore generale CSI Piemonte – Molti grandi player a livello mondiale stanno già investendo in questa tecnologia e il CSI vuole essere presente in questa nuova partita fin dall’inizio. Stiamo vivendo una nuova fase ancora tutta da esplorare e noi, con le nostre competenze e infrastrutture, abbiamo tutte le carte in regola per affrontare una sfida straordinaria: portare nel metaverso la Pubblica Amministrazione».

Maurizia Rebola, Chief Operating Officer OGR Torino, è intervenuta portando i saluti dell’istituzione che accoglierà il primo Metafestival d’Italia che si svolgerà il prossimo 11 ottobre. Nel corso del Festival sarà presentata in esclusiva dal professor Roberto Baldassari, direttore generale Lab 21.01 e direttore del comitato scientifico ANGI, l’indagine demoscopica “Giovani e innovazione nello scenario del metaverso”. L’evento verrà suddiviso in due momenti, sezione mattutina e sezione pomeridiana, e l’intera giornata verrà scandita da molteplici argomenti: arte, blockchain, smart city e smart mobility. IA, robotica, startup, musica, lavoro e formazione, fashion industry, sport.

La partecipazione all’evento è gratuita ma è gradita la registrazione al seguente link: www.festivalmetaverso.it/iscriviti/

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni