Fagnoni, Atl: «Confidiamo nel turismo di prossimità»

«Confidiamo nel turismo di prossimità con persone provenienti dalla regione o dai territori limitrofi. È un po’ come tornare indietro a cinquant’anni fa quando ogni famiglia si spostava per conto proprio; oggi si chiama turismo out door perchè si va a piedi, in bicicletta, ma anche in auto lungo percorsi artistici, culturali ed enograstronomici nelle città e nei borghi».

Maria Rosa Fagnoni, presidente dell’Agenzia turistica locale novarese, commenta la possibile ripresa del turismo sul nostro territorio, cercando di trovare una nota positiva in un settore che in seguito all’emergenza coronavirus ha segnato un -100%.

 

 

«Quello che spaventa di più – continua – è l’incertezza totale su date, aperture, protocolli di sicurezza. Martedì abbiamo in programma una cabina di regia con la Regione che sarà l’occasione per chiarire i dubbi e portare proposte. Le tre principali associazioni di categoria di albergatori (FederAlberghi, Confindustria e Assohotel) hanno stilato un protocollo, inviato a Roma, con alcuni suggerimenti sulla ripresa redatto da un task force di imprenditori e dirigenti espressione delle diverse categorie e strutture ricettive. Noi come Atl stiamo lavorando per incentivare alla riscoperta delle ricchezze del nostro territorio: disponiamo di un patrimonio storico culturale incredibile, eccellenze enogastronomiche, parchi naturali che speriamo possano avere un riscatto in questa nuova stagione. Inoltre il 18 maggio dovrebbero riaprire i musei e noi siamo pronti a ricominciare».

Fagnoni, dunque, auspica un ritorno al “domestico”: «Certamente saranno favorite le attività all’aria aperta, in modo particolare in montagna o sui laghi. Ci auguriamo che vengano stilate delle normative precise in modo da favorire le visite anche nelle cantine e nei vigneti e, di conseguenza, anche negli agriturismi e ristoranti. Inoltre il 2020 è l’anno di “Piemonte Barocco”, un itinerario regionale che prevedeva mostre, rassegne concertistiche, visite guidate, laboratori e iniziative culturali. Ovviamente è tutto fermo, ma speriamo che qualcosa si possa salvare». (leggi qui)

«Sul nostro sito a questo link sono disponibili itinerari turistici del territorio – conclude la presidente -. Da non dimenticare che gli uffici di Atl sono chiusi, ma noi continuiamo a lavorare in modo particolare sui social, siamo reperibili al telefono o per mail e siamo continuamente a contatto con le istituzioni».

[Nella foto in evidenza il sindaco di Novara, Alessandro Canelli, il conduttore tv, Osvaldo Bevilacqua, e Maria Rosa Fagnoni]

 

 

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: