Dietro le quinte del Teatro Coccia aspettando il Barbablù di Bartok

È possibile assistere alle prove. Giovedì invece incontro con il questore Rossana Lavezzaro e lo scrittore Marco Scardigli

In attesa del Barbablù di Bartok, l’opera lirica che andrà in scena sabato 23 e domenica 24 ottobre in prima mondiale, il Teatro Coccia apre il backstage ai propri spettatori. Domani, mercoledì 20, e venerdì 22 alle 15, alle 16 e alle 17, infatti, sarà possibile assistere alle prove, visitare il tatro e il retropalco e partecipare alla messa in scena al Piccolo Coccia com un allestimento di teatro d’ombre a cura di Controluce.

Giovedì 21, invece, alle 18 è in programma un incontro dal titolo “Ahi! Storie segrete, Dove, dove trovarle?” tra storia e realtà con il questore di Novara Rossana Lavezzaro e lo scrittore Marco Scardigli: i due ospiti racconteranno i Barbabù che popolano le pagine della letteratua e dei giornali.

Il biglietto per il backstage ha un costo di 3 euro; l’incontro è a ingresso gratuito ma con prenotazione del posto.

Info e biglietti sul sito del Teatro Coccia.

Leggi anche

Deda Colonna: «Novaresi, venite al Coccia a vedere il nostro Barbablù»

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2022 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SUI SOCIAL