Dietro le quinte del Teatro Coccia aspettando il Barbablù di Bartok

È possibile assistere alle prove. Giovedì invece incontro con il questore Rossana Lavezzaro e lo scrittore Marco Scardigli

In attesa del Barbablù di Bartok, l’opera lirica che andrà in scena sabato 23 e domenica 24 ottobre in prima mondiale, il Teatro Coccia apre il backstage ai propri spettatori. Domani, mercoledì 20, e venerdì 22 alle 15, alle 16 e alle 17, infatti, sarà possibile assistere alle prove, visitare il tatro e il retropalco e partecipare alla messa in scena al Piccolo Coccia com un allestimento di teatro d’ombre a cura di Controluce.

Giovedì 21, invece, alle 18 è in programma un incontro dal titolo “Ahi! Storie segrete, Dove, dove trovarle?” tra storia e realtà con il questore di Novara Rossana Lavezzaro e lo scrittore Marco Scardigli: i due ospiti racconteranno i Barbabù che popolano le pagine della letteratua e dei giornali.

Il biglietto per il backstage ha un costo di 3 euro; l’incontro è a ingresso gratuito ma con prenotazione del posto.

Info e biglietti sul sito del Teatro Coccia.

Leggi anche

Deda Colonna: «Novaresi, venite al Coccia a vedere il nostro Barbablù»

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Condividi l'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su reddit
Condividi su vk

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di caporedattore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Condividi

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su email

Sezioni