Capitale della cultura 2022, Verbania all’esame: «Siamo felici, ora aspettiamo lunedì»

«Siamo contenti, sia per l’esposizione sia per le domande che ci sono state rivolte, le abbiamo apprezzate molto perché sono stati quesiti interessati, di chi aveva davvero piacere a chiedere in più rispetto a quanto ascoltato». Non appena il collegamento si è chiuso si è respirata tanta soddisfazione: alle 14.30 di ieri, venerdì 15 gennaio, Verbania ha parlato davanti alla giura voluta dal Mibact per sognare il ruolo di Capitale della cultura 2022. Un racconto a distanza, come vogliono le regole ora. Un racconto a più voci, guidate da Matteo Calzaretta, 18enne del Cobianchi di Verbania a rappresentare proprio i giovani della città.

 

 

Collegamenti da più parti con il sindaco Silvia Marchionini e l’assessore alla Cultura Riccardo Brezza, prima sul lungo lago poi immersi nella bellezza dei giardini. «Abbiamo davvero apprezzato le domande, per le risposte diciamo che sono di parte nel dire che sono state perfette, – sorride Brezza – ora dobbiamo solo aspettare. Città che temiamo? No, abbiamo stima del lavoro degli altri Comuni, attenderemo».

“La cultura riflette” è il titolo del lavoro esposto, un lungo dossier il cui file rouge è l’acqua, elemento che caratterizza la città. L’esame è visibile al seguente indirizzo: www.youtube.com/MiBACT.

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *