Bugo torna a Novara e inaugura Nu arts e community al Faraggiana

La seconda edizione della rassegna nata da una costola di NovaraJazz è in programma dal 22 al 27 settembre

Bugo torna a Novara e inaugura Nu arts e community. Il cantante Cristian Bugatti, noto come Bugo, originario di Cerano, torna a Novara con un concerto che inaugura la seconda edizione di Nu, la rassegna nata da una costola di NovaraJazz (Nu è lo slang di Nuàra) che coniuga teatro, musica, danza, letteratura, circo e arti visive.

Nu è in programma dal 22 al 27 settembre nei luoghi simbolo della città: il Teatro Faraggiana, l’Arengo e il cortile del Broletto, Casa Bossi, il parco Boroli, Nòva e la Canonica del duomo.

Sarà, dunque, Bugo ad aprire il festival mercoledì 22 settembre alle 21 al Teatro Faraggiana. Il giorno seguente, 23 settembre, alle 18 al Broletto incontro a cura del Circolo dei lettori con Simone Tempia, autore di “Storie per genitori appena nati e Vita con Lloyd”, in dialogo con Stefano Carsen. Alle 21 a Casa Bossi “Immagini in movimento”, progetto a cura di Andrea Lissoni, direttore della Haus der Kunst di Monaco, già Curator, Film and International Art alla Tate Modern di Londra e curatore all’Hangar Bicocca di Milano.

Venerdì 24 settemmbre alle 21 all’Arengo “Strabordante. Viaggio musicale in nove tappe nell’Inferno di Dante” con XYQuartet&John De Leo. Uno spettacolo multimediale tra jazz, rock e noise in cui l’immaginario dell’Inferno dantesco prende vita con arrangiamenti di composizioni Due-Trecentesche e brani originali di XY-Quartet con la voce di John De Leo e le immagini di Francesco Lopergolo.

Sabato 25 sono in programma quattro appuntamenti: alle 11 alla Canonica del Duomo Giacomo Menegarci al pianoforte. Giovane straordinario talento, vincitore del Concorso Pianistico Internazionale “Premio ALKAN per il virtuosismo pianistico” 2021, Giacomo Menegardi presenta un programma pensato appositamente per NU con una panoramica su trecento anni di storia della musica, da Bach ai nostri giorni. Dalle 14.30 alle 18 nel giardino della spazio Nòva della caserma Passalacqua, rassegna di musica rock con i gruppi giovani di Novara che si sono iscritti alla call nell’ambito dei laboratori del festival NU.

Alle 18 “Annotazioni su preistorico”: Virgilio Sieni, regia e coreografia, Claudia Caldarano, interprete. Produzione Centro Nazionale di Produzione della Danza Virgilio Sieni. Il lavoro raccoglie l’attenzione rivolta alle cose dimenticate: materie della storia naturale della terra. Attraverso sette danze una donna fa esperienza su come i dettagli del corpo creano una costellazione archeologica di movimenti in ascolto con fossili di milioni di anni. Emerge una colonna vertebrale ricomposta attraverso continue metamorfosi del gesto. In collaborazione con Oltre le Quinte. In collaborazione con Galleria Giannoni, che riapre al pubblico con il nuovo allestimento. Alle 21 a Nòva Ninos Du Brasil, il ritorno live del duo di culto che mixa batucada ed elettronica, con musiche dal nuovo disco.

Tre gli appuntamenti di domenica 26 settembre: alle 17 nel centro storico “Intermissioni. A sound action for movers and traceurs”. Fabrizio Saiu, Idea, Regia e Performance con 25 partecipanti. Una performance che fa risuonare il centro storica della città con suoni e acrobazie, con partecipanti che si sono iscritti alla call nell’ambito dei laboratori del festival NU. In collaborazione con Parkourwave. Alle 19 “Wonder Louder”. Rosa Brunello e Siro Guglielmi, ideazione e interpretazione. Racconto sull’interdipendenza gestuale di tre corpi risonatori : un uomo, una donna, un contrabbasso. Un dialogo che, nel tentativo utopico di un’accordatura, indaga differenti dinamiche relazionali e apre nuovi immaginari sull’estetica dei corpi.

Ultimo appuntamento con i concerti alle 21 a Nòva con Julian Sartorius, il celebre percussionista-batterista-artista che con i suoni crea forme sorprendenti con pattern ritmici stratificati e timbri organici ed elettronici presenta il suo nuovo progetto come solista.

Il laboratori si svolgeranno dal 24 al 27 settembre. Il programma è ancora in fase di definizione. Info: 60 euro per l’abbonamento che comprende l’ingresso a tutti gli spettacoli a pagamento e posto riservato per l’incontro letterario (23/09). Abbonamenti in vendita sul sito e presso la biglietteria del Teatro Coccia in orari di apertura. Riduzioni: Fan, Friend e Supporter Rest-Art, < 18 anni e > 65 anni: riduzione 20% sui biglietti e sull’abbonamento (biglietti da 20 euro, 8 euro, 4 euro, abbonamenti 48 euro).

© 2020-2021 La Voce di Novara - Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su email
Email
Condividi su twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *