[ditty_news_ticker id="138254"]

Tutti i sindaci eletti nei 56 Comuni del novarese. Sono 26 i riconfermati

Da Galliate ai Comuni di media grandezza fino ai piccoli con un solo candidato

Cinquantasei Comuni della provincia di Novara hanno eletto ieri altrettanti sindaci. Per quindici di loro, che erano candidati unici, è stato necessario ottenere il 50% di voti validi su almeno il 40% degli elettori. Sette di loro hanno confermato i primi cittadini uscenti: Simone Tosi (Agrate Conturbia), Fabio Maggeni (Barengo), Chiara Barbieri (Briga), Piero Miglio (Caltignaga), Paolo Patrioli (Mandello Vitta), Franco Merli (Marano Ticino), Celsino Ponti (Sizzano); otto ne hanno eletti di nuovi: Sergio Ferrari a Casalino, peraltro sindaco “storico” per svariati mandati in passato; Francesco Maura (Casalbeltrame), Ilario Zola (Cressa), Ennio Rolo (Fara Novarese), Vilmo Pescara (Massino Visconti), Matteo Mora (Paruzzaro), Alessandro Soldà (Pella) e Agostino Antonini (Sozzago).

Sfida a due o a tre negli altri piccoli Comuni. Ameno ha eletto Daniele Panza (67,92%), Armeno ha confermato la sindaca uscente Mara Lavarini con il 62,25% così come Borgolavezzaro: Renato Padoan con il 73,95%.

New entry a Bolzano Novarese: Ettore Franzosi ha vinto con il mentre a Briona l’uscente Davide Giordano è stato rieletto con il 66,30% delle preferenze. Christian Massara è il nuovo primo cittadino di Carpignano Sesia con il 66,03% e a Castellazzo Novarese ha avuto la meglio Giorgio Arata (69,78%).

Cavaglietto ha scelto Tiziano Gnappa che con il 53,50% ha superato la sindaca uscente Laura Lanaro; Cavallirio, Colazza e Cureggio hanno invece dato fiducia al sindaco già in carica: rispettivamente Vito D’Aguanno che ha addirittura ottenuto l’85,02% dei voti, Corrado Riboni (52,98%), Angelo Barbaglia (75,84%). A Fontaneto d’Agogna l’ex Alfio Angelini è stato superato da Claudio Teruggi con il 47,32% e Gargallo ha scelto Domenico Tassone su Teresio Colombo con il 55,29%.

Novità a Grignasco che ha premiato Roberto Beatrice (33,45%) così come a Ghemme Mirko Barbavara è il muovo sindaco con il 56,26%. Roberto Balzano è stato riconfermato primo cittadino a Maggiora con il 51,22% mentre i cittadini di Meina hanno scelto come sindaco l’ex direttore dell’Istat Giancarlo Blagiardo con il 44,49% dei voti.

Grande ritorno a Momo della sindaca Michela Leoni, vice presidente della Provincia, già prima cittadina dal 2014 al 2019, che in questa tornata elettorale ha ottenuto il 54,09% su Sabrina Faccio. Oleggio Castello ha ridato fiducia al sindaco Marco Cairo (53,06%) mentre Orta San Giulio ha cambiato rotta con Elisabetta Tromellini che si è imposta su Giorgio Angeleri con il 50,33%.

A Pisano maggioranza quasi assoluta per Piergiorgio Alesina che ha portato a casa l’85,59% mentre Pogno prosegue con Maria Eliana Paracchini (60,63%). Nuova prima cittadina a Prato Sesia: Tiana Nicoloso ha ricevuto il 51,85% delle preferenze mentre Recetto ha dato fiducia al sindaco uscente e consigliere provinciale Lido Beltrame (54,07). San Maurizio d’Opaglio ha premiato Maurizio Ronchi (66,27%) e Sillavengo l’uscente Bruno Locatelli (52,48%).

A Tornaco riconfermato Giovanni Caldarelli con il 77,01% mentre a Terdobbiate e Vespolate c’è aria nuova: rispettivamente lo “storico” Domenico Merisi è stata sbaragliato da Alessandro Savoini al 62,92% così come Davide Molinari è stato sconfitto da Silvia Caccia Colombo che ha ottenuto il 56,94% dei voti.

Eterogenea la situazione dei Comuni con più di 5000 abitanti: Bellinzago, Cameri, Romagnano Sesia e Romentino hanno confermato il secondo mandato ai sindaci già in carica: Fabio Sponghini su Giovanni Delconti con 65,08%; Giuliano Pacileo su Tino Paggi e Anna Maria Spateri con il 53,76%; Alessandro Carini con il 61,09 Su Silvio Landolfa e Marco Del Conte; Marco Caccia su Jacopo Ferrari ha ricevuto il 54,68%.

Mauro Cesti primo cittadino a Cerano con il 52,87%, a Gozzano il ritorno di Carla Biscuola con il 53,11% e Gattico-Veruno ha eletto riconfermato Federico Casaccio con il 47,23%.

Sfida all’ultimo voto sia a Oleggio che a Castelletto Ticino dove i sindaci uscenti sono stati confermati, ma i risultati definitivi sono arrivati intorno a mezzanotte. A Oleggio Andrea Baldassini di ha avuto la meglio su Marco Frazioli e Massimo Marcassa con il 37,70 mentre a Castelletto Massimo Stilo si è discostato di poco dal principale competitor Matteo Besozzi con il 34,89.

Ad Arona il parlamentare leghista Alberto Gusmeroli è stato rieletto sindaco per la terza volta (dopo aver fatto cadere la giunta di Federico Monti) ma non con un plebiscito: ha infatti ottenuto il 51,21% mentre Gianluce Ubertini(centro sinistra) ha portato il 29,54% e Monti si è fermato al 19,25%.

Ribaltone a Galliate dove Alberto Cantone (centro sinistra) ha sconfitto il leghista Claudiano Di Caprio con 3868 voti: il 52,23% di cui il 20,79& con preferenze al Partito Democratico.

Condividi:

Facebook
WhatsApp
Telegram
Email
Twitter

Condividi l'articolo

© 2020-2024 La Voce di Novara - Riproduzione Riservata
Iscrizione al registro della stampa presso il Tribunale di Novara

Cecilia Colli

Cecilia Colli

Novarese, giornalista professionista, ha lavorato per settimanali e tv. A La Voce di Novara ha il ruolo di direttore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SUI SOCIAL

Sezioni